“Plastica, storia di Donato Chirico operaio petrolchimico”, quando il lavoro si paga con la vita

chirico_recensione ChronicalibriGiulia Siena
BRINDISI – Dal cielo di Brindisi cade neve anche d’estate; verso questo cielo si alzano fiamme e nubi, fumi densi e vane speranze. I flussi gassosi virano verso l’alto contaminando tutto quello che trovano: vite, case, alberi, colture e futuro. I flussi gassosi hanno contaminato e distrutto anche i giorni di Donato Chirico, operaio petrolchimico morto in una buia giornata del 1996. Da quel giorno sua figlia, Rosangela, combatte affinché il sacrificio del padre serva agli operai del presente per una migliore qualità del lavoro e della vita.
Plastica, storia di Donato Chirico operaio petrolchimico (pubblicato da Kurumuny, casa editrice pugliese) è un libro che racchiude il racconto, amaro e denso, di una vita forte spezzata dai veleni chimici di una industria che aveva promesso ricchezza e prosperità. Continua a leggere

Pubblicato in inchiesta, Puglia, recensione | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Marina Café Noir, il Festival delle letterature applicate a Cagliari fino al 6 settembre

mcn_nu_2015CAGLIARI –  Alle infinite suggestioni della Libertà – così come cantava Fabrizio De André nel brano ‘Se ti tagliassero a pezzetti – al suo ruolo, al suo fascino è dedicato Marina Café Noir, Festival di letterature applicate, in programma a Cagliari fino al 6 settembre.
Cinque giorni di Festival con 50 appuntamenti tra letture, musica, proiezioni, concerti e incontri; oltre 100 ospiti, 7 mostre, più di 60 collaboratori e 40 volontari per la tredicesima edizione del Festival in cui la protagonista, appunto, sarà la Libertà, declinata nei temi da sempre cari alla manifestazioen: le migrazioni, il Mediterraneo con i suoi drammi e i suoi racconti, il lavoro e l’economia, la situazione delle carceri e le ingiustizie sociali. Uno sguardo sull’alimentazione e in particolare sul business ad essa legato, sulla produzione, distribuzione e spreco del cibo. Continua a leggere

Pubblicato in appuntamenti, Eventi, festival, Festival letterario, News, Notizie | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Torna Libri a Mollo: tutti i giovedì di settembre a Ponte Milvio è festa di libri

Libri-a-MolloROMA – Con l’arrivo di settembre comincia la seconda parte di Libri a Mollo, la rassegna letteraria nata nel 2014 che fa di Ponte Milvio la location ideale per dibattiti e presentazioni di libri. Quattro serate per celebrare la fine dell’estate con letture, conversazioni e performance in piazza. Tutti i giovedì, appuntamento dalle ore 21, in modo alternato tra il chiosco situato nella piazza di Ponte Milvio, lato pista ciclabile, e lo spazio antistante la Libreria Bar Pallotta (Piazzale di Ponte Milvio 21/22). Continua a leggere

Pubblicato in appuntamenti, Eventi, eventi letterari, letteratura, lettori, letture, letture festival | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

“Nulla da ridire”: la riscrittura della letteratura

Nulla da ridirePALERMO – Gli incipit sono la parte più difficile della scrittura. L’aveva confidato anche Wisława Szymborska quando aveva ritirato il suo Premio Nobel, nel 1996: “La prima frase è sempre la più difficile”. Spero, però, sono proprio gli incipit che sono diventati talmente famosi da garantire chiara fama all’opera stessa, rendendole immediatamente riconoscibili. Chi non sa, ad esempio, come comincia “La mia Africa” di Karen Blixen? O “Kitchen” di Banana Yoshimoto? O chi non si trova folgorato d’ammirazione di fronte alla prima frase di “Orgoglio e pregiudizio” di Jane Austen? A quel “È cosa nota e universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di un solido patrimonio debba essere in cerca di moglie” che apre squarci di grandezza a perdifiato. Continua a leggere

Pubblicato in novità editoriali | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Poesia per sopravvivere: “Sēkla sniegā – Un seme nella neve, poesie e lettere dal gulag”

knuts_skujenieks_chronicalibriGiulia Siena
PARMA “La poesia di quel tempo lontano è allo stesso tempo ispirazione e testimonianza”. Il tempo di cui parla lo scrittore lettone Kunts Skujenieks è quello in cui i servizi segreti sovietici gli tolsero la libertà con l’accusa di attività antisovietica. Sette anni di reclusione in cui la scrittura diventa una “forma di vita”. La scrittura serve a Kunts Skujenieks per tutelare il proprio equilibrio mentre la sua vita vive una battuta di arresto; innocente si trova a diventare prigioniero – non schiavo – di un campo di lavoro nella Repubblica autonoma di Mordovia, in Russia. La scrittura di quegli anni diventa Sēkla sniegā – Un seme nella neve, poesie e lettere dal gulag, pubblicato da Damocle. Continua a leggere

Pubblicato in Damocle, narrativa e poesia, novità, poesia | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

“Un barbaro in Asia”, in un Oriente di segni e devozioni

Un barbaro in AsiaGiulio Gasperini
AOSTA – Era il 1931 quando Henri Michaux, direttore della rivista “Hermès” e grande amico di vari surrealisti che frequentavano Parigi, compie un viaggio in Asia, toccando diversi paesi, dall’India a Bali, dal Giappone alla Cina. La sua esperienza di viaggio la possiamo oggi leggere in Un barbaro in Asia, edito da OBarraO Edizioni, con una prefazione di Marco Dotti.
Quelle di Michaux non sono considerazioni di semplice viaggio, ma sono annotazioni antropologiche ed etnografiche, sono osservazioni puntuali e profonde che ci restituiscono un’immagine inedita e spesso “diversa” di quella a cui siamo soliti pensare quando parliamo di Oriente. Un’India, una Cina, un Giappone, ma anche un Ceylon e una Malesia che Michaux ha osservato con l’emozione viva di uno “scopritore”, con l’entusiasmo di chi, per la prima volta, dovrebbe assegnare un nome agli eventi, ai comportamenti, in una sorta di battesimo che ha persino, in qualche caso, l’afflato fremente della creazione. Continua a leggere

Pubblicato in Giulio Gasperini, guide e saggi, novità editoriali, recensione | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Gli operatori sociali, “Equilibristi” di professione.

EquilibristiGiulio Gasperini
AOSTA – Recentemente portati alla ribalta della cronaca, ma tenuti comunque in disparte rispetto alle notizie che fanno più chiasso e più cronaca: gli operatori sociali svolgono un ruolo fondamentale nelle gestione e coesione della socialità e del tessuto sociale; ma, nonostante questo, la loro posizione risulta sempre più precaria e in balia degli eventi. Nella raccolta di saggi Equilibristi, a cura di Andrea Morniroli e edito da Edizioni Gruppo Abele nella collana “I Ricci”, si affronta nel dettaglio le questioni relative a cosa significhi, al giorno d’oggi, lavorare in questo settore così al centro di polemiche e feroci discussioni.
I contributi sono vari, di addetti ai lavori e di professionisti del settore, che cercano di approfondire ogni possibile aspetto della questione. Continua a leggere

Pubblicato in Giulio Gasperini, guide e saggi, novità editoriali, recensione | Contrassegnato , , , , , , , | 1 commento