SCRITTORINCITTÀ 2017, a Cuneo dal 15 al 20 novembre

CUNEO – Scrittorincittà torna a Cuneo da mercoledì 15 a lunedì 20 novembre 2017. Tema della XIX edizione del Festival letterario è il programma Briciole che rimanda a quanto diceva Kahlil Gibran: “Tutte le nostre parole non sono che briciole cadute dal banchetto dello spirito“; e proprio da qui partirà il Festival, dalle parole dello spirito, ancora così importanti per le persone e per i lettori di ogni età. Briciole per sapere da dove vieni. Briciole per sapere dove vai. Briciole per conoscere il gusto che hai. Un titolo che richiama alla riflessione intorno alla responsabilità e al gusto delle cose che facciamo: ciascuna briciola è parte di un tutto, è piccola e significativa insieme.  Il Festival, un’iniziativa del Comune di Cuneo in collaborazione con la Provincia di Cuneo e la Regione Piemonte, è organizzato dall’Assessorato per la Cultura del Comune di Cuneo e dalla Biblioteca civica. Un festival diffuso attraverso la città con centinaia di appuntamenti che dal Centro Incontri della Provincia, cuore della manifestazione, si allarga in tantissimi spazi aperti ai cittadini, come la Biblioteca Civica, il Teatro Toselli, il Cinema Monviso, ma anche le chiese, i musei, i circoli culturali.
Scrittorincittà propone iniziative, incontri, reading e laboratori durante tutto l’anno, per poi culminare a novembre in una cinque giorni ricca di eventi. Più di 180 appuntamenti per adulti, ragazzi e bambini con scrittori, giornalisti, artisti e protagonisti di tutti gli ambiti: dalla letteratura all’arte, dallo sport al cinema, dalla scienza alla musica. Ogni incontro è pensato per mettere a confronto chi legge e chi scrive, chi disegna e chi racconta, con modalità sempre diverse e originali. Il programma è a cura di Stefania Chiavero, Paolo Collo, Matteo Corradini, Andrea Valente, Giorgio Vasta.

Briciole di Italia, di economia, di storia, di sentimenti. Negli oltre 160 incontri di questa edizione c’è uno spaccato del nostro Paese e della nostra generazione, un affresco fatto da centinaia di voci
che raccontano la forza e la fragilità della nostra epoca. Grande attenzione come ogni anno viene riservata ai protagonisti della narrativa contemporanea, sia che si tratti di autori affermati che di giovani emergenti. Arrivano a Cuneo Clara Sánchez, l’unica scrittrice ad aver vinto con i suoi romanzi i tre più importanti premi letterari spagnoli, e l’autrice di bestseller Paula Hawkins, entrambe con una storia di donne alla ricerca di una verità sfuggente. Gianrico Carofiglio indaga il rapporto tra un padre e un figlio che faticano a capirsi, Fulvio Ervas il cambio di prospettiva nel diventare nonni, Geoff Dyer racconta la sua esperienza del mondo attraverso il viaggio. Con Diego De Silva torniamo nel mondo tragicomico di Vincenzo Malinconico, mentre Maurizio de Giovanni presenta al pubblico di scrittorincittà l’ultima avventura del commissario Ricciardi. Michela Marzano e Donatella di Pietrantonio parlano di maternità, amore e abbandono.
L’Italia tra presente e futuro, tra frammentazione e necessità di rinascita è al centro degli incontri che vedono protagonisti alcuni tra i principali analisti e commentatori politici del nostro tempo: Maurizio Molinari, Mauro Magatti, Marco Damilano, Pietro Rossi, Francesco Merlo, Luca Landò, Alessandra Sardoni, Leonardo Bianchi, Marco Revelli.

 

QUI il programma completo di Scrittorincittà 2017.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Rispondi