Più Libri Più Liberi 2017: Con la testa nella Nuvola

Marilena Giulianetti
ROMA –  Stesso periodo. Stessa manifestazione. Ad una prima occhiata stessi editori (a guardar meglio, però, se ne troveranno anche di nuovi e qualche vecchio che ha deciso di non esserci).
Cambio di location – questa sì, è evidente anche se sinceramente ininfluente sullo svolgimento della fiera.
Edizione sedicesima e tante cose ancora da dire.
Sì, perché Più Libri Più Liberi, la fiera della piccola e media editoria, può anche venir spostata di poche centinaia di metri – dallo storico Palazzo dei Congressi alla chiacchieratissima Nuvola di Fuksas – la cosa interessante, per fortuna, resta la ricchezza di contenuti e la diffusione di informazioni sul mondo e dal mondo dell’editoria che viene fatta nell’ambito della fiera. Della location poco ci importa. Abbiamo visto turisti con la macchina fotografica al collo entrare in fiera solo per visitare La Nuvola, snobbare stand degli editori ed eventi vari e andarsene felici. Sarà che la nostra visione dell’editoria è un’altra e poco ci importa del resto. Chi è entrato solo per La Nuvola speriamo sia rimasto soddisfatto.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Rispondi