L’Isola delle Storie, dal 28 giugno al 1 luglio la XV edizione del Festival Letterario della Sardegna

GAVOI (NU) – La quindicesima edizione de L’Isola delle Storie, il Festival Letterario della Sardegna, è in programma dal 28 giugno al 1 luglio nelle piazze e nei giardini di Gavoi, in provincia di Nuoro. Dopo l’anteprima del 10 giugno, la serata inaugurale sarà dedicata un intenso reading spettacolo – alla sua prima assoluta in Italia – dal titolo Credevo che, una performance in parole e musica nella quale Simonetta Agnello Hornby e Filomena Campus parleranno di violenza domestica. Lo spettacolo, un dialogo a due voci, quella della scrittrice di origine siciliana e della vocalist jazz  vuole attivare un momento di riflessione e respiro su un tema, quello della violenza domestica appunto, che coinvolge tutti, a tutte le età, a tutti i livelli sociali, quale che sia l’etnia, il credo religioso, l’orientamento sessuale. Nei giorni successivi, saranno come sempre numerosi gli ospiti nazionali e internazionali che saliranno sui palchi delle piazze e dei giardini di Gavoi. 
A fare gli onori di casa quest’anno nello spazio Mezzogiorno di fuoco delle ore 12 nella bella piazza di Sant’Antriocu, sarà il giornalista e scrittore Wlodek Goldkorn che dialogherà, con il giornalista Gian Antonio Stella (venerdì 29 giugno), con Daniela Hamaui direttore di Vanity Fair (sabato 30 giugno) e con il direttore de L’Espresso Marco Damilano e Silvio Gonzato direttore delle relazioni inter-istituzionali e comunicazione strategica di EEAS – European External Action Service (domenica 1 luglio). Filo conduttore di questo ciclo di incontri sarà La morte della notizia. Il programma nei giorni di Festival riprende poi come di consueto nel pomeriggio con i Reading (ore 16, BinzadonniaGiardino Comunale) che avranno quest’anno un taglio particolare in cui dialogheranno letteratura e musica. Saranno, infatti, ospiti i musicisti Nada Malanima – che leggerà venerdì 29 il suo ultimo romanzo Leonida (Emons Audiolibri) – Davide “Boosta” Dileo – tra i fondatori dei Subsonica – sabato 30, e Carlo Boccadoro, pianista, compositore e autore di 12. Storie di dischi irripetibili, musica e lampi di vita (SEM editore) nel pomeriggio di domenica 1 luglio. Alle 17.30 a Mesu Bidda ritroveremo, venerdì 29 giugno, Wlodek Goldkorn in dialogo – nell’incontro dal titolo L’urgenza di parlare – con Carolina Orlandi, figlia del manager di Monte dei Paschi di Siena David Rossi morto nel 2013, che nel suo libro Se tu potessi vedermi ora (Mondadori, Strade Blu) racconta la sua versione dei fatti sulla tragica vicenda, ancora oggi non chiarita, della morte del padre. Sabato 30 giugno e domenica 1 luglio lo spazio di Mesu Bidda sarà, invece, dedicato ad Altre Prospettive con Simonetta Bitasi – appassionata di libri e letteratura e, tra le tante cose, consulente per il programma di Festivaletteratura, animatrice di gruppi di lettura e incontri dedicati ai libri in biblioteche, librerie, circoli culturali – che converserà il primo giorno con lo scrittore salentino Omar Di Monopoli – Carlo Carabba, al suo esordio letterario con Come un giovane uomo (Marsilio).

Importante novità di quest’anno è la collaborazione con lo scrittore Fabio Geda che curerà a Gavoi una serie di appuntamenti dall’evocativo titolo Fronte del Palco che apriranno il Festival letterario ai linguaggi di giovani e adolescenti, i cosiddetti young adults. Due gli spazi dedicati a questi incontri. Al mattino Binzadonnia-Giardino Comunale ospiterà il noto fumettista Zerocalcare in dialogo con Fabio Geda nell’incontro intitolato Macerie (venerdì 29 giugno ore 11), la giovanissima youtuber e scrittrice Sofia Viscardi, che dialogherà con Giacomo Mazzariol nell’incontro dal titolo Diventare se stessi (sabato 30 giugno ore 11), e il rapper Ghemon protagonista di un inedito dialogo – Cambiare pelle – con il musicista Boosta (domenica 1 luglio ore 12).

Tra gli ospiti dell’ampio programma dedicato ai laboratori ci saranno: Teresa Porcella – con Volo alto con Max e Rivoluzioni. Come nasce un libro, un laboratorio di scrittura e creazione di un libro rivoluzionario – Alice Milani che condurrà il laboratorio di fumetto Una mattina, un personaggio, Pierdomenico Baccalario con il laboratorio di narrazione Storie e mappe, e Manlio Castagna con Fare storie. Il grande gioco dello storytelling. Altri laboratori saranno realizzati da Sistema Bibliotecario del Sulcis, Valentina Cadinu, IED di Cagliari, Mook, Gianni Atzeni, Claudia Piras, Marichiara Di Giorgio, Riccardo Giacomini, Alessio Mura e dal Centro Internazionale di fumetto di Cagliari che realizzerà Trasforman_ga, un laboratorio di illustrazione tra manga e cinema d’animazione.

Negli spazi del Museo Comunale sarà, inoltre, aperta al pubblico l’esposizione 100 Years, che presenta l’imponente  progetto nel quale il fotografo tedesco Hans Peter Feldmann ha ritratto 101 persone tratte dalla cerchia dei suoi famigliari, amici e conoscenti, dagli 8 mesi ai 100 anni, e in cui ogni foto corrisponde a uno specifico anno di età della vita, dalla primissima infanzia alla longeva anzianità. 100 Years costruisce un appassionato ritratto seriale della vita umana attraverso il tempo, un omaggio corale all’umanità che unisce armonicamente tra loro le dimensioni del passato, del presente e del futuro. Presente come sempre a Gavoi anche la fotografa Daniela Zedda che aggiunge un nuovo tassello al suo progetto pluriennale dedicato a L’Isola delle Storie e alla comunità barbaricina, con una nuova mostra in cui i ritratti degli ospiti, dopo essere stati immortalati negli scorsi anni all’interno delle abitazioni integrati nel contesto urbano del paese, con Intintos sembrano sempre di più addentrarsi e riconoscersi nella cultura e nelle tradizioni locali.

Vedi QUI il programma completo de L’Isola delle Storie 2018.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Rispondi