UNA FIABA PER ASROO, arriva il concorso letterario che fa del bene. Tema “IL DONO”

PARMA – Donare v. tr. e intr. [lat. dōnare, der. di donum «dono»] (io dóno, ecc.). – 1. tr. a.
Dare ad altri liberamente e senza compenso cosa utile o gradita.

Un racconto può portare lontano; un racconto che sia una fiaba e abbia come il tema il dono è già un piccolo regalo che ogni aspirante scrittore può fare a sé stesso e agli altri. Una fiaba, infatti, può fare miracoli: donare speranza, sorriso e spensieratezza, tutti doni di cui ogni bambino ha bisogno per crescere e credere. E le fiabe possono fare del bene poiché “la fiaba – come disse Gianni Rodari – è il luogo di tutte le ipotesi: essa ci può dare delle chiavi per entrare nella realtà per strade nuove, può aiutare il bambino a conoscere il mondo”.

L’ASROO (Associazione Scientifica Retinoblastoma e Oncologia Oculare), i Presìdi del Libro di San Giovanni Rotondo, la Scuola di Musica Novecento, la rivista ChronicaLibri e l’Associazione di Promozione sociale Oskenè indicono il concorso letterario “Il Dono”, Fiabe che fanno bene. I partecipanti al concorso – sono previste tre sezioni (ragazzi 8-13, ragazzi 14-18 e adulti, per questi ultimi il costo di parteciazione è di 10 euro – QUI IL BANDO) – si dovranno cimentare nella stesura di una fiaba che abbia come tema “il dono”. Dono come regalo, impegno, condivisione, aiuto, gesto nobile e altruista; dono come sentimento cardine del Natale. La serata di premiazione, infatti, è prevista per il 28 dicembre 2018 a San Giovanni Rotondo. Sarà una festa di condivisione e spettacolo durante la quale le fiabe vincitrici di ogni sezione saranno lette dagli attori dell’Associazione Oskenè. Inoltre, la serata vedrà l’esibizione degli allievi della Scuola di Musica Novecento.

Gli elaborati inviati saranno selezionati da una giuria composta da: Mara De Felici, Raffaele Niro, Giulia Siena e Rita Vergura. Le fiabe migliori verranno raccolte in una pubblicazione acquistabile la sera della premiazione; inoltre, a cadenza settimanale, saranno pubblicate qui su www.chronicalibri.it.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Rispondi