Biancoenero Edizioni: “AGO Storia di un capitano”, crescita di una passione e del talento

Giulia Siena
PARMA – Agostino Di Bartolomei, per tutti Ago, aveva un sorriso timido e buono. Cominciò a calciare i primi palloni nell’oratorio sotto casa, a Tor Marancia, in una Roma di fine anni Sessanta. La città si stava espandendo, tutto stava cambiando attorno al giovane Ago che cominciava ad appassionarsi al calcio. E mentre tutti volevano fare l’attaccante, lui no; Agostino voleva stare in mezzo al campo e smistare la palla. La sua tecnica era buona e i suoi passaggi eleganti. Il suo gioco cominciò ad attrarre la curiosità di un signore che lo osservava da bordo campo; riconobbe il talento di Agostino e lo portò in un campo vero. Da qui inizia la storia di Agostino di Bartolomei, Ago per la curva Sud, capitano della Roma dello scudetto stagione 1982/1983.

AGO, Storia di un capitano è il racconto nato dalle parole di Giulia Franchi – da sempre tifosa romanista e cresciuta con il mito di Ago, il calciatore leale e generoso – e illustrato da Massimiliano di Lauro. Il volume, pubblicato da Biancoenero Edizioni, è un omaggio al campione che ha segnato il calcio italiano degli anni Settanta e Ottanta. La voglia di fare squadra, la condivisione, la serietà, l’onestà, la gioia di giocare seguendo le regole e mettendoci talento e caparbia agonistica: Agostino Di Bartolomei viene raccontato nella sua semplicità di sportivo genuino e appassionato, un ragazzo che vive la sua passione. Il calcio era la sua passione e finì per diventare la sua vita. Perché AGO non racconta la parabola di uno sportivo sotto i riflettori, bensì la crescita di un talento che scopre il proprio sport e la bellezza di praticarlo. In Agostino Di Bartolomei, poi, si celerà sempre quel bambino che sorrideva schivo ai suoi compagni; la fanciullezza di Ago continuerà nel progetto della scuola calcio in un paese del Cilento e continua oggi nei bambini che sfogliano queste pagine per scoprire un’idea di calcio fatta di sensibilità e intelligenza, generosità e rispetto.

AGO, così come tutti i libri Biancoenero, è un libro ad Alta Leggibilità che utilizza la font speciale per avvicinare tutti alla lettura.
Dai 6 anni.

Informazioni su Giulia Siena

Direttore. Per gli amici: il direttore di ChrL. Pugliese del nord, si trasferisce a Roma per seguire i libri e qui rimane occupandosi di organizzazione di eventi e giornalismo declinato in modo culturale e in salsa enogastronomica. Fugge, poi, nella Food Valley dove continua a rincorrere le sue passioni. Per ChrL legge tutto ma, come qualcuno disse: "alle volte soffre un po' di razzismo culturale" perché ama in modo spasmodico il Neorealismo italiano e i libri per ragazzi. Nel 2005 fonda la rubrica di Letteratura di Chronica.it , una "vetrina critica" per la piccola e media editoria. Dopo questa esperienza e il buon successo ottenuto, il 10 novembre 2010 nasce ChronicaLibri, un giornale vero e proprio tutto dedicato ai libri e alle letterature, con occhio particolare all'editoria indipendente. Uno spazio libero da vincoli modaioli, politici e pubblicitari. www.giuliasiena.com
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Rispondi