Chi Siamo

 

Giulia Siena: Direttore. Per gli amici: il direttore di ChrL. Pugliese del nord, si trasferisce a Roma per seguire i libri e qui rimane (ad oggi) occupandosi di organizzazione di eventi e giornalismo declinato in modo culturale e in salsa enogastronomica. Per ChrL legge tutto, ma come qualcuno disse: “alle volte soffre un po’  di razzismo culturale” perché ama in modo spasmodico il Neorealismo italiano e i libri per ragazzi. Nel 2005 fonda la rubrica di Letteratura di Chronica.it , una “vetrina critica” per la piccola e media editoria. Dopo questa esperienza e il buon successo ottenuto, il 10 novembre 2010 nasce ChronicaLibri, un giornale vero e proprio tutto dedicato ai libri e alle letterature, con occhio particolare all’editoria indipendente. Uno spazio libero da vincoli modaioli, politici e pubblicitari.

 

Giulio Gasperini: laureato in italianistica (e come potrebbe altrimenti), perdutamente amante dei libri, vive circondato da copertine e costole d’ogni forma, dimensione e colore (perché pensa, a ragione, che faccian anche arredamento!). Compratore compulsivo, raffinato segugio di remainders e bancarelle da ipersconti (per perenne carenza di fondi e per passione vintage), adora perdersi soprattutto nei romanzi e nei libri di viaggio: gli orizzonti e i limes gli son sempre andati stretti. Sorvola sui dati anagrafici, ma ci tiene a sottolinare come provenga dall’angolo di mondo più delizioso e straordiario: la Toscana, ovviamente. Adesso vive tra i 2722 dello Zerbion, i 3486 del Ruitor e i vigneti più alti d’Europa.

 

Marilena Giulianetti

Giulia Isaia

Giorgia Sbuelz

Luca Vaudagnotto

 

4 commenti

  1. fantastica la mia redazione…
    e questa è solo una parte!
    adoro:)

  2. antonella bergamasco

    Cara Giulia,
    siete davvero forti. Fa bene all’anima sapere che esiste un gruppo di appassionati come Voi che dal 2005(scusa se è poco) riesce a tenere viva una rubrica incentrata sui libri.Ho appena trovato la tua bella intervista fatta ad Irene Vella (ieri sera ho letto d’un fiato il suo ultimo libro”Credevo fosse un’amica e invece era una stronza”).Leggo molto e collaboro saltuariamente ad alcune testate
    Auguri a tutti Voi!
    antonella b.
    Venezia

    • Grazie Antonella,
      è un piacere per me (e penso di poter parlare a nome di tutta la redazione) sapere che c’è gente che legge e apprezza il nostro lavoro, fatto con tenacia e passione quotidiana. Continua a leggerci e, se vuoi, inviaci i tuoi consigli di lettura. Grazie e a presto! Giulia

  3. Parrotta Bruno

    Cara Giulia e tutta la redazione,ho publicato un libro autobiografico che a breve presenterò dopo tanti problemi burocratici che anno allungato di tanto i tempi,senza nessun aiuto publicitario e aimè io senza un sostegno economico perché disoccupato e con problemi di salute. Ho raccontato la mia piccola storia d’Amore con una Donna Straniera più grande di me,in un piccolo paese del sud della Calabria dove la gente mormora sempre,cio tanti ostacoli che anno contribuito a far si che la storia tra me e lei finisse dopo qualche mese. presi spunto da una lettera indirizzata a lei sviluppando il contenuto e l’idea del libro ebbe inizio,ma appena accennai che avrei desiderato scrivere questa storia mi presero in giro,ma le mie idee non vennero trascurate ne rese deboli anzi,ebbi ancor di più motivazione a scrivere ispirato a far conoscere i miei sentimenti e il mio carattere. Ho appena visto l’annuncio del (Premio Letterario Italia Mia) Max 25.000 caratteri spazi inclusi scad.30 settembre 2013.
    Essendo interessato a partecipare, vorrei sapere se il mio racconto per rimanere nei caratteri consentiti possa escludere le pagine di prefazione per essere idoneo a partecipare.
    Buon lavoro a tutti voi..!!
    Cordiali saluti, Parrotta bruno parrotta.bruno@libero.it

Rispondi