La Quara: risultati e obiettivi di un concorso letterario. Intervista a Massimo Beccarelli

LA-QUARA-CHRONICALIBRIGiulia Siena
PARMA – Una festa di cultura e di condivisione che da due anni porta in piazza lettori, scrittori, appassionati e grandi firme della cultura italiana. Stiamo parlando di La Quara, il concorso letterario nato a Borgo Val di Taro, in provincia di Parma, dall’idea di un comitato spontaneo formato da lettori, scrittori, docenti e giornalisti con la collaborazione della Biblioteca Manara e del Comune, con il sostegno di Banca Monte Parma. Per sapere come si è chiusa la seconda edizione e conoscere gli obiettivi per il futuro, abbiamo intervistato Massimo Beccarelli (nella foto in basso), docente e lettore, nonché ideatore del Premio. Continua

Premio ITAS del Libro di Montagna: quarantaduesiama edizione ricca di novità per il premio che celebra la montagna

premioITASTRENTO – È previsto per il 31 gennaio il termine ultimo per partecipare al Premio ITAS del Libro di Montagna, il premio giunto quest’anno alla quarantaduesima edizione, dedicato alla letteratura alpina e che premia libri e racconti sulla montagna, oltre che i valori culturali e umani ad essa legati. Tra le novità del 2015 c’è una nuova sezione dedicata al miglior “libro di narrativa per ragazzi” in cui la montagna dovrà risultare un elemento fondamentale. A questa sezione si affiancheranno le tradizionali “migliore opera prima” e “migliore opera narrativa o non narrativa” sulla montagna in generale.

 

 

“Nei suoi oltre quaranta anni di vita il concorso ITAS ha saputo attirare una media di circa 60 case editrici in ogni edizione con oltre 5.000 volumi partecipanti – ha dichiarato Giovanni Di Benedetto, presidente di ITAS – Ancora più sorprendente è la risonanza geografica del Premio: negli anni abbiamo avuto tanti vincitori originari di nazioni vicine e lontane, come Germania, Lettonia, Inghilterra, Russia e addirittura Stati Uniti”.

Ai vincitori delle tre categorie verrà conferito un premio in denaro pari a 5.000 euro e il Trofeo “Aquila ITAS”.
Anche quest’anno sarà Enrico Brizzi a presiedere la giuria composta da giornalisti, docenti e personalità operanti nel campo della cultura, tutti accomunati dalla passione per la montagna e per la letteratura. Oltre a giudicare le opere partecipanti al Premio ITAS “classico”, la giuria sarà chiamata a selezionare i migliori racconti scritti da ragazzi tra gli 11 e i 26 anni che concorrono al Premio Montagnav(v)entura, giunto alla sua terza edizione. Visto il successo riscosso, ITAS ha voluto riproporre la formula dello scorso anno dividendo il premio dedicato ai giovani in due sezioni: Montagnav(v)entura 11-15, per giovani autori tra gli 11 e i 15 anni, e Montagnav(v)entura 16-26, per aspiranti scrittori dai 16 ai 26 anni. Per partecipare al concorso le giovani penne hanno tempo ancora fino al 15 febbraio per inviare il proprio racconto inedito ispirato alla montagna. I partecipanti a Montagnav(v)entura 16-26 potranno scegliere fra uno dei tre generi in concorso, vale a dire r@cconto (basato sulle nuove modalità di comunicazione, come social network, blog, chat ecc), umorismo e fantasy. Ai vincitori delle diverse categorie sarà assegnato un premio da 1.000 euro sotto forma di fondo pensione aperto (PensPlan Plurifonds).
Altra importante iniziativa promossa da ITAS nell’ambito del Premio ITAS del Libro di Montagna è “Aquila studens”, il premio assegnato alle due migliori tesi di laurea (triennale e magistrale) che abbiano come oggetto principale di studio la montagna e l’ambiente alpino in tutte le sue sfaccettature. Possono partecipare i laureati in ogni corso di laurea con tesi in italiano che sia stata discussa nel corso del 2014 e il premio assegnato sarà di 1.500 euro in fondo pensione aperto Pensplan Plurifonds. Il termine per l’invio delle tesi è il 15 aprile.
Come di consueto, i premi delle varie sezioni e categorie verranno consegnati ufficialmente nel contesto del 63° Trento Film Festival che si terrà dal 30 aprile al 10 maggio a Trento.

 

Vedi QUI tutte le informazioni riguardanti il Premio ITAS

Al via la prima edizione del Premio Creativo “La donna, un pianeta da esplorare”

concorsiletterari_chronicalibriCOLLEFERROLa donna, un pianeta da esplorare. Donna del 2000, patrimonio da valorizzare. Questo il titolo del Premio Creativo indetto dall’UNITRE Università delle Tre Età Colleferro – Segni – Artena – Paliano e l’agenzia Luna Letteraria Studio Associato in collaborazione con le Direzioni Scolastiche di Artena, Colleferro, Paliano e Segni e con il Patrocinio del Comune di Colleferro. Il premio, alla sua prima edizione, sarà articolato in quattro sezioni: Sezione A – poesia; Sezione B – narrativa; Sezione C – arte e fotografia; Sezione D – attività multimediale e avrà come tema “La donna, un pianeta da esplorare”.

 

 

BANDO DI PARTECIPAZIONE
Premio Creativo “La donna, un pianeta da esplorare”

ART. 1: Al Premio possono partecipare Autori di nazionalità italiana e non, residenti sul territorio della regione Lazio. Gli Autori minorenni devono essere autorizzati da chi esercita la patria potestà. Ogni Autore può partecipare a una o a più sezioni delle quattro previste.

ART. 2: Modalità:
Le opere di poesia (sezione A) non devono superare i 35 versi.

Le opere di narrativa (sezione B) non devono superare le 10.000 battute spazi compresi. Il testo può appartenere a qualsiasi genere.

Le opere di arte e fotografia (sezione C) non devono superare l’unità (pittorica e fotografica).

Le opere di attività multimediali (sezione D) non devono superare i 30 minuti.

Tutte le opere devono essere inedite e non contenere riferimenti tali da incorrere nel plagio.

ART. 3:
Le opere devono essere inviate entro e non oltre il 22 gennaio 2015 (fa fede il timbro postale o la data di ricezione della e-mail) con una delle seguenti modalità a scelta dell’Autore:

a) a mezzo posta elettronica all’indirizzo info@lunaletteraria.it e unitre.colleferro@gmail.com
La copia dovrà contenere il titolo e i seguenti dati dell’Autore: nome, cognome, data e luogo di nascita, residenza, indirizzo mail, recapito telefonico. Nell’oggetto della mail si dovrà specificare “Premio Creativo La donna, un pianeta da esplorare” e nel corpo della mail la sezione di partecipazione.

b) a mezzo posta (prioritaria o raccomandata) all’indirizzo:
UNITRE
Università delle Tre Età
Via Nobel, 1
00034 Colleferro (RM)
Tel. 3314778807
Ogni elaborato dovrà essere accompagnato da una lettera di adesione nella quale il partecipante dichiarerà di accettare tutte le condizioni previste dal presente bando; l’elaborato andrà inviato in 2 copie di cui una dovrà riportare i dati dell’Autore e l’altra dovrà essere contrassegnata dal solo titolo.
ART. 4: Sono previsti i seguenti premi per ciascuna sezione:
Per il primo classificato: E-book reader modello “nuovo Kindle Paperwhite” e Diploma di Merito.
Per i secondi classificati, targa artistica personalizzata e Attestato di Merito.
Per i terzi classificati, medaglia artistica e Attestato di Merito.
Tutti i finalisti presenti alla cerimonia di premiazione riceveranno un attestato di merito e un ricordo della serata. Eventuali Premi Speciali saranno attribuiti a discrezione della Giuria.

ART. 5: I risultati del concorso saranno resi noti sui siti www.unitre.info , Facebook e sulla stampa a divulgazione regionale e locale.

ART. 6: La cerimonia di premiazione si terrà a Colleferro il giorno 30 maggio 2015 presso la Sala Konver o Sala V.L. Moffa, Municipio Comune di Colleferro.
I premi dovranno essere ritirati personalmente dai vincitori o tramite delega da altri.

ART. 7: Le opere saranno valutate in forma rigorosamente anonima. Il giudizio della Giuria è insindacabile e inappellabile e i nominativi dei Giurati saranno resi noti alla data di proclamazione dei vincitori.

ART. 8: Ogni Autore, per partecipare al Premio, dovrà dichiarare la paternità e l’originalità delle opere inviate e del loro contenuto nonché di avere il pieno possesso dei diritti dell’opera, e autorizzare il trattamento dei suoi dati personali ai sensi del D. Legge. 196/2003. L’organizzazione del Premio non risponde di eventuali plagi o violazioni di legge.

ART. 9: Le opere non saranno restituite e resteranno di proprietà dell’UNITRE – Università delle Tre Età di Colleferro.

ART. 10: In base alla vigente normativa sulla privacy, gli indirizzi e i dati personali dei partecipanti verranno utilizzati esclusivamente ai fini del Premio.

Associazione Ipazia di Prato: seconda edizione del Premio Letterario “La Bellezza delle parole”, fino al 1 settembre

Ipazia-PratoPRATO – Sarà la “Famiglia: una, nessuna, centomila”, il tema della seconda edizione de La bellezza delle parole, il Premio Letterario indetto dall’Associazione culturale IPAZIA di Prato. Le opere in concorso dovranno pervenire dal 1 luglio al 1 settembre 2014 sotto forma di racconto breve (8000 battute spazi compresi, corrispondente a 4 cartelle).

Per questa seconda edizione Ipazia sceglie di far giudicare i lavori da cinque giurati selezionati tra i frequentatori del “Circolo di Lettura” della Libreria Equilibri e dalla libraia Simona Cantini, a presiedere la giuria sarà la scrittrice fiorentina Anna Maria Falchi.

Durante la premiazione, prevista per metà settembre, ci sarà la lettura pubblica dei racconti vincitori e la premiazione delle opere finaliste. Al termine della manifestazione letteraria, inoltre, tutti i racconti inviati entreranno a far parte dell’archivio on-line del premio letterario LA BELLEZZA DELLE PAROLE a cura dell’Associazione Ipazia – Prato.

 

Info
Per poter partecipare al concorso è sufficiente inviare il proprio racconto (in formato .doc o .pdf) all’indirizzo mail: ipazia.prato@gmail.com a partire dal giorno 1 luglio 2014 ed entro e non oltre le ore 23.59 del giorno 1 settembre 2014. La mail dovrà contenere inoltre anche i seguenti dati del partecipante: nome, cognome, data di nascita, indirizzo, email e numero di telefono.