26 – 27 settembre: a Veglie arriva la Festa dei Lettori

festadeiLettori_VEGLIEVEGLIE (LE) – Parole Sacre è il tema che l’Associazione nazionale dei Presidi del Libro ha scelto per l’edizione 2015, l’undicesima, della Festa dei Lettori in calendario l’ultimo fine settimana di settembre. Quest’anno, l’attenzione della più grande associazione di promozione dei libri e della lettura è rivolta a quel grande patrimonio di testi e di parole che sono stati rivestiti di un’aura di sacralità per l’importanza che hanno assunto nella storia e nella cultura dell’intera umanità e soprattutto nel contesto della nostra nazione: dalla Bibbia alla Costituzione, dalle Lettere dei partigiani al Piccolo Principe sono numerosi gli esempi letterari e non che detengono un primato di importanza e di rispetto nell’immaginario collettivo.
Anche il Presidio del Libro di Veglie ha in cantiere una proposta assai ricca per l’occasione. A cominciare dal lancio dell’iniziativa VEGLIE-CITTÀ DEI LETTORI, che coinvolgerà, nella settimana dal 21 al 27 settembre p.v., tutti gli esercizi commerciali, le attività ricettive e ristorative, gli uffici pubblici e privati e le scuole in una vera e propria opera di sensibilizzazione alla lettura, che porterà i libri in vetrina e numerose proposte di reading o letture animate per i più piccoli in ogni angolo del paese.
Si svolgeranno, invece, il 26 e 27 settembre gli eventi clou della manifestazione, secondo il seguente programma:

Ogni sacrosanta parola. 26 settembre 2015, dalle 09:30 alle 12:30 presso le Scuole primarie e secondarie di primo grado del paese: laboratori sulle parole sacre rivolti ai più piccoli.

Ogni sacrosanta parola. 26 settembre 2015, dalle 17:30 alle 19:00 presso la Biblioteca comunale: alcuni esponenti del mondo culturale e spirituale locale si sfideranno a colpi di parole sacre, proponendo delle letture e dei lemmi che da sempre rappresentano un patrimonio sacro per l’umanità. A dar vita a questo gioco con le parole ci saranno lo scrittore Omar di Monopoli, il sacerdote e teologo don Cosimo Posi, il giovane direttore d’orchestra Marco Bossi, la bibliotecaria Elisa Moro. Nella stessa occasione, chiunque del pubblico vorrà, potrà partecipare al contest proponendo una parola che per lui è sacra, sostenendola con una citazione letteraria

Ogni sacrosanta musica. 26 settembre 2015, alle 21 in Piazza Umberto I: incontro con l’autore Vanni Santoni, scrittore di fama nazionale e direttore della narrativa di Tunuè, che ha dedicato la sua ultima fatica letteraria, Muro di casse (Laterza 2015), alla conoscenza del mondo dei rave party e della musica techno, oggi al centro di un dibattito assai appassionato. Insieme a lui si proverà a conoscere meglio questa realtà, costruendo un vocabolario delle parole sacre per gli amanti dei free-party. L’intervista sarà accompagnata da un dj-set

Ogni sacrosanto luogo. 27 settembre 2015, dalle 09:30 alle 12:30 in Piazza Umberto I e nelle vie del centro: un percorso letterario sui luoghi sacri per la storia sociale di Veglie attorno ai quali si costruiranno delle postazioni in cui la presentazione del luogo sarà accompagnata dalla lettura di alcuni passi della letteratura italiana e internazionale, dalle note di uno strumento musicale o dall’esposizione di alcuni prodotti tipici locali di per sé sacri (olio, vino, ecc.). Nella stessa mattina inoltre si terrà la prima Piccola fiera dell’editoria pugliese, uno spazio espositivo dedicato agli editori della regione.

L’evento è sostenuto e patrocinato dal Comune di Veglie e dalla testata locale Veglienews.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.