“Il paese dei colori” e la bellezza della diversità

ROMA – Il Paese dei colori è il mondo che tutti vorremmo abitare. Il Paese dei colori non conosce barriere. Nel Paese dei colori il blu va a spasso col giallo e il rosso col bianco. “Il paese dei colori” è il nuovo libro di Paolo Marabotto pubblicato nella collana I Lapizlazzuli delle edizioni Lapis. Questo libro è una favola semplice poiché attraverso i colori si narra la bellezza della diversità.

Il Paese dei colori… prima non era così, anzi non esisteva: c’erano solo 5 regni ognuno di un colore solo, divisi da mura altissime…

Attraverso i colori nasce la storia dell’incontro delle diversità e delle culture che invita a mettere da parte le paure e le differenze per lasciare il cuore e la mente liberi alla meraviglia.

 

Nuove uscite: “Lello il bullo”di Pina Varriale

ROMA – Arriva fresco di stampa “Lello il bullo” scritto da Pina Varriale e pubblicato da Mondadori. Lello non ha amici, perché lui non piace a nessuno e nessuno piace a lui. Allora ha deciso di proclamarsi capo e minacciare tutti di farli blu di botte se si ribellano. Finora non ha mai tirato neanche uno schiaffo, ma basta che faccia “Grrr” e tutti si spaventano: chi gli fa i compiti, chi gli porta il cornetto, chi gli regge l’ombrello se piove. Quando arriva un nuovo compagno di banco che non ha paura di lui, però, le cose cambiano: Giorgio è gentile e sembra che voglia addirittura essergli amico, anche se Lello era convinto di non piacere a nessuno. E alla fine, una gentilezza dopo l’altra, faranno diventare il “Grrr” di Lello un bel “Grrrrazie”!

Età di lettura: da 6 anni.

Novità letteratura per ragazzi: un nuovo anno di letture!

ROMA– Sono tante le novità che le case editrici per ragazzi riservano ai loro giovani lettori. Romanzi classici, libri di avventura, racconti di fantascienza o storia per una proposta che non lascerà nessuno insoddisfatto. Allora cominciamo a vedere le proposte di alcune case editrici.

Le Nuove Edizioni Romane cominciano il 2013 proponendo diverse nuove uscite: “Piccole donne oggi” ha nel titolo un classico della letteratura, ma quello scritto da Angela Nanetti è un racconto ambientato nell’attualità: Marta, Isabella, Margherita e Diana sono quattro sorelle molto diverse tra loro che si confrontano con i problemi reali della società 2.0. Qual è la sorpresa che riserva questo libro? La scrittura della Nanetti è così scorrevole e sorprendente che è un vero piacere leggere. Amori e illusioni del grande Cechov rivivono in “Zio Vania e altre storie russe” di Luigi Mancuso. La stessa casa editrice propone la nuova edizione di un best seller dal sapore spiccatamente letterario: “In una selva oscura… Il racconto di Dante” di Ermanno Detti.

 

“A bomba!” è il titolo che inaugura Leggimi teens della Sinnos. Il libro di Catherine Forde racconta di tre amici e compagni di scuola (Al, Mel e ) sono alle prese con acrobazie e filmati su Youtube e fanno di tutto per poter partecipare allo show televisivo Crazy Stunts. Sinnos propone anche il nuovo romanzo di Luisa Mattia, l’autrice che dopo il successo de “La scelta” torna in libreria con “Noi siamo così”, un romanzo rivolto agli adolescenti. Il libro, come scrive l’autrice nella postfazione, è “nato per per ostinazione, avviato con cautela, cresciuto con allegria e concluso con entusiasmo”.

 

Libri dedicati all’ecologia e alle tematiche ambientalisti sono quelli pubblicati dalla casa editrice Sassi Junior. Tra le novità in catalogo troviamo “La fattoria” e “Caccia ai numeri” nella collana Libri-gioco Puzzle e i titoli “I libretti del Mare”, “I libretti dei Colori”, “I libretti dei Veicoli”, “I libretti dei Cuccioli” nella collana Le Torrette per imparare attraverso 10 semplici e piccoli libri scritti in rima il mondo del mare e dei colori, degli animali e dei mezzi di locomozione. 

 

Le Edizioni Sonda mescolano storia e avventura, emozioni e fantasia e lo fanno anche per questo 2013 con “L’angelo di Hitler”, il libro di William Osborne ambientato nell’Europa del 1941. In Germania Hitler è all’apice del potere. Due ragazzi, Otto e Leni, sono costretti a fuggire in Gran Bretagna e da qui comincia la loro avventura. Tema diverso ma allo stesso modo difficile è affrontato da Cristina Petit in “Un buco nel cielo”. Ale, il protagonista di questo libro, dopo la morte del suo migliore amico perde ogni voglia di vivere e solo dopo aver ricordato le parole della sua maestra elementare, riuscirà a buttare fuori tutto il dolore. Ironico, sarcastico e fantascientifico è invece “La scuola è finita!” di Yves Grevet: il racconto è ambientato nel 2028 quando solo i figli dei ricchi frequenteranno le scuole private; tutti gli altri verranno subito avviati al lavoro nelle aziende, dove sono costretti a sopportare turni massacranti e mansioni difficili. “Salentini. Guida ai migliori difetti e alle peggiori virtù” di Piero Manni. Per l’autore i salentini sono ufàni e l’ufanerìa è poi l’ostentazione esagerata o delle proprie ricchezze o del proprio potere o delle proprie qualità e, soprattutto, delle proprie amicizie. Forse per questo, secondo l’autore, i quali credono di saper tutto e di saper fare tutto.

 

Gallucci editore porte in libreria diversi titoli: il terribile lupo Fenrìs è protagonista di “Fenrìs”, il libro di Jean-François Chabas con i disegni di David Sala. La mitologia nordica entra in una storia spaventosa, tenera e istruttiva.
Hans-Georg Noack è l’autore di “Benvenuto” (con prefazione di Eraldo Affinati), ma Benvenuto è anche il nome di un ragazzo in gamba dell’Italia del Sud, che negli Anni Settanta emigra in Germania insieme alla famiglia insieme alla famiglia per inseguire il sogno di una nuova vita. Un libro perfetto per ogni genere di lettore: gli adulti apprezzeranno l’eleganza vibrante dei colori e la raffinatezza della composizione, mentre i bambini si lasceranno coinvolgere da una favola che insegna loro ad apprezzare la diversità; questo è “Che strano uccellino!”, con i testi e i disegni di Jennifer Yerkes.

“Cicale”, il rumore dell’infanzia

Giulia Siena
ROMA 
– Marta è una cicala. Marta si sente una cicala; come loro adora il sole, il mare, Napoli, la vivacità della gente e odia andare all’asilo. Più che l’asilo in se, Marta odia essere reclusa in solo posto. Forse perché, con la sua famiglia, è sempre stata abituata a spostarsi di città in città e conoscere e scoprire nuove vite e nuove culture. Fin da piccola Marta ha una paura-attrazione per tutto ciò che vola, quindi, con la sorella Anna, lanciano di tutto dall’ottavo piano della loro abitazione partenopea. Ma la piccola protagonista a un certo punto deve scontrarsi con la realtà: la vita felice della cicale deve evolvere e intraprendere una strada. Ma Marta si ribella. Sono gli anni Ottanta e Marta Jorio è la bambina che oggi si racconta in “Cicale”, l’ultima uscita della collana Gli anni in tasca di Topipittori.

L’autrice, per raccontarsi, parte dal concetto che “si nasce e ci si forma fra le atmosfere di una precisa geografia” ed è questa geografia a fare di Marta una bambina curiosa, entusiasta e alle volte malinconica. Le sfumature malinconiche, infatti, in questo libro prendono colore: il colore dei ricordi, della forza degli adulti,  delle avventure e dei caratteri dei familiari; il ricordo di un forte terremoto, della speranza nonostante la paura.

Intervista: Valentina Edizioni, una casa piena di libri

Giulia Siena
MILANO – C’è una casa editrice a Milano che è un po’ una casa, la casa dei libri. Qui i libri vivono: vengono aperti, sfogliati, annusati e raccontati. E’ una casa piena di idee e storie, una casa che oggi ci apre le porte e si racconta. Siamo a casa di Valentina Edizioni e a scoprirne le novità ci accompagna l’editore, Valentina Brioschi.

 

“Mi piace che il luogo dove si pensano e si fanno i libri si chiami Casa. Una Casa abitata da personaggi, storie, avventure..” In questo modo Valentina Edizioni si presenta al lettore; ma come nasce la casa editrice?
La casa editrice è nata un po’ per caso, come nascono tante cose nella mia vita. Mi innamoro di qualcosa o di un’idea e credo sempre sia vincente e geniale. Mille volte ho sbagliato e qualche volta no; sicuramente la scelta di aprire una casa editrice è stata una di quelle volte in cui non ho sbagliato. Credo i nostri libri siano importanti compagni di viaggio nella crescita di un bambino, sicuramente lo sono per me, sono cresciuta; in tutti i sensi.

 

A dieci anni dalla nascita qual è il bilancio di Valentina Edizioni?
Vorrei dare alla parola “bilancio” un’interpretazione personale. Il bilancio del successo raggiunto nel mondo meraviglioso e un po’ magico dei bambini è positivissimo! No mi faccia parlare di numeri – in matematica sono sempre stata una frana – ma la passione e l’amore per il mio lavoro hanno sempre fatto sì che ogni giorno fosse un nuovo bellissimo giorno.

La Sua casa editrice si rivolge soprattutto ai giovani lettori, ai bambini, ma come è cambiato il mercato dell’editoria per ragazzi negli ultimi anni?
Il mercato dell’editoria ha sicuramente subito una forte scossa negli ultimi due anni; forse per la crisi forse per i giochi elettronici che stanno prendendo il sopravvento. Bisogna però tener duro, i nostri figli vanno cresciuti avendo la possibilità di toccare, annusare, respirare ciò che è un libro: uno scrigno dal quale escono musica e parole.

 

Tra scelte dei manoscritti, le illustrazioni, la realizzazione e la promozione dei libri, com’è la vita delle piccoli case editrici in Italia?
La vita in una piccola casa editrice è frenetica, ci si deve occupare un po’ di tutto: dallo scrivere un testo oppure correggere e accettare quello di un altro, tra scegliere le illustrazioni, correggerle, occuparsi della promozione che spesso è affidata ad esterni, il distributore da seguire con il loro calendario, i promotori… Bisogna saper fare un pochino di tutto per mantenere una struttura snella. Noi abbiamo una redazione tutta al femminile,poche teste ma geniali e multitasking.

 

Quali sono le novità autunno/inverno 2012 della Valentina Edizioni?
Le novità sono molteplici e sempre davvero carinissime. Verranno presentate molto in libreria e nelle scuole. La nuovissima e intrigante collana per ragazzi “SWITCH SIERO MUTANTE” (narrativa per ragazzi 7-12), sei episodi avvincenti con metamorfosi da brivido assicurato. LA CAPRA GOLOSA: ultimo capolavoro della serie che tratta di storie di animali distratti, altruisti e sbadati che rispecchiano l’animo dei piccoli lettori (3-7). PASSO DOPO PASSO: nella vita non bisogna mai arrendersi neanche davanti alle difficoltà più grandi. SBRIGATI MA LENTAMENTE : delizioso racconto di una tartaruga riflessiva e di una lepre esuberante. Impareranno ad accettarsi scoprendo il proprio valore. LE GALLINE NON RIESCONO VEDERE AL BUIO: basta determinazione nella vita per riuscire a vedere il mondo con occhi diversi.
TRIXIE TEN: impara l’inglese e impara ad accettare nove rumorosissimi fratelli.

 

I tre libri sui cui puntate in questo momento?
LO STRANO UOVO, un capolavoro; vorrei tanto che in questo momento il lettore ne avesse uno in mano per poterlo sfogliare e capirne il significato.
Poi, IL GRANDE LIBRO DELLE PAURE, forse ancora più bello perché nella vita bisogna imparare ad affrontare le proprie paure per sconfiggerle. Anche i più grandi hanno paura di qualcosa. PETAL PEOPLE, un meraviglioso mondo popolato da un’intera generazione di simpatici fiori. Lo sapevate che, i fiori come noi umani, hanno le medesime caratteristiche? Nell’ultima pagina il bambino troverà il semino del fiore del libro da far crescere con amore e attenzione. Conoscerà il suo personaggio.


Fare libri è..
Semplicemente meraviglioso e comunque l’unica cosa che so fare…

“PIPPO: Quadri, quadretti e animali” per una storia dell’arte che parte dai bambini

Giulia Siena
ROMA
“Pippo quindi è un libro che può stare in biblioteca, ma è anche un insieme di pagine che puoi colorare, disegnare, ritagliare, incollare insieme, staccare e appendere al muro. Così anche la tua stanza diventa una pinacoteca, con quadri che non ha nessun altro perché li hai fatti tu.” L’arte è alla portata di tutti; infatti, già da qualche tempo, stiamo assistendo all’incursione della storia dell’arte nei libri per ragazzi. Dapprima erano solo case editrici specializzate, ora un numero sempre maggiore di realtà editoriali investe sugli albi illustrati per spiegare l’arte e le varie correnti artistiche attraverso libri dal forte potenziale educativo.
Tra queste case editrici c’è Topipittori che amplia la sua proposta editoriale e porta in libreria PIPPO, una nuova collana dedicata all’arte. PIPPO vuol dire PIccola Pinacoteca POrtatile ed è pensata per fare del libro una piccola pinacoteca con la quale si può conoscere, ritagliare, colorare e ricollocare l’arte.

 

“PIPPO: Quadri, quadretti e animali” è il volume che, insieme a “Dame e Cavalieri” fa parte di questa collana. Con i disegni di Guido Scarabottolo e le parole di Marta Sironi, “PIPPO: Quadri, quadretti e animali” raccoglie le magnifiche opere dei maestri dell’arte di tutti i tempi che hanno usato il genio e la fantasia per illustrare gli animali. Nelle tele di Leonardo da Vinci, Raffaello, Arcimboldo, Mario Sironi e Carlo Carrà, gli animali rivivono mutano e prendono le sembianze umane.

Allora perché non far diventare i bambini, i piccoli lettori, i nuovi artisti? Loro potranno ritagliare, colorare e reinventare la storia dell’arte prendendone parte.

La magia nelle pagine di Mario Sala Gallini

ROMA – I Primi sassolini, la collana dedicata da Mondadori ragazzi ai lettori da 0 a più anni, porta in libreria due fantastiche avventure nate dalla penna di Mario Sala Gallini. L’autore, classe 1959, scrive e traduce libri per ragazzi e ora torna in libreria con La magia di Caterina.”Potere del ghiaccio, su questa panchina, io ti trasformo da mamma in bambina! ” recita Caterina puntando la bacchetta verso la mamma.Cosa succede se la mamma gioca a essere una bambina e Caterina gioca a essere sua mamma, come per magia? È molto buffo fare raccomandazioni alla mamma, tenerla in braccio in autobus… ma come fa Caterina a resistere ai giocattoli che l’aspettano a casa?
Invece, nel volume Esperimenti e magie la nuova vicina di casa di Beatrice è una strega! Bisogna correre ai ripari, ma per far funzionare il piano segreto antistrega escogitato insieme al maestro Beniamino, c’è bisogno di un coraggioso che si intrufoli nella grotta.C’è qualche volontario? Sì, qualcuno ci sarebbe… ma sarà la persona giusta per una missione così delicata?

Fresco di stampa: “Cartellino rosso all’inquinamento”

ROMA – Dalla penna del giornalista sportivo Luigi Garlando è nata una nuova serie. Dopo “Gol”, da qualche mese è in libreria per Piemme Junior – Battello a Vapore – anche “Ciponews”, le avventure di una giovane redazione. Nel quartiere Ortica di Milano c’è una grande novità: le Cipolline al gran completo hanno fondato un giornale tutto loro, il Ciponews. Il mensile è formato da quattro pagine, due dedicate ai fatti di cronaca, una allo sport e una al gossip. Tutti i ragazzi, guidati dal direttore Lino, sono alle prese ogni giorno con nuove avventure. Tra queste, c’è “Cartellino rosso all’inquinamento”, il libro fresco di stampa nel quale i ragazzi della redazione si batteranno per salvare il fiume Lambro dalle minacce di un uomo senza scrupoli. Riusciranno Lino e i suoi amici a metterlo fuori gioco? Tra inseguimenti e colpi di scena, i giornalisti saranno al centro di un’inchiesta davvero esplosiva, ma dovranno fare attenzione a un misterioso ladro di notizie.

“L’era glaciale 4. Continenti alla deriva”

ROMA “L’era glaciale 4. Continenti alla deriva.” di Howard Lee e pubblicato da Mondadori è la storia con le immagini del fortunato film. Sempre all’inseguimento dell’inafferrabile ghianda, il piccolo Scrat stavolta viene catapultato in un luogo in cui nessuno scoiattolo preistorico è mai arrivato: il centro della Terra! E questo causa un cataclisma ambientale che dà origine alla deriva dei continenti. Separati all’improvviso dal resto del branco, Manny il mammut, Diego la tigre e Sid il bradipo usano un iceberg come scialuppa di salvataggio e iniziano una incredibile avventura per i mari. Per fare ritorno a casa dovranno esplorare un mondo pieno di insidie, affrontare spaventose creature marine e difendersi da spietati pirati antidiluviani che non hanno nessuna intenzione di lasciarseli scappare!

“Il gatto Mardì e le parole misteriose”, le parole che aiutano l’integrazione

Giulia Siena
ROMA
– Da piccolo il gatto Mardì era davvero curioso e alle volte si metteva nei guai. Fu grazie a questi che divenne, da grande, un gatto intelligente e saggio. Mardì ora abita con Madame Benzakè a Parigi, in rue Saint Gilles. Proprio al portone di questo palazzo un giorno compaiono delle parole misteriose.

Sono parole un po’ strane di una lingua lontana. Allora Madame Benzakè chiama una signora che riconosce la parola scritta in russo; sul portone, con una bomboletta spray, c’è scritto “cacca”. Ma a chi è venuto in mente di imbrattare il palazzo con questa strana parola? Gendarmi, Madame Banzakè e Mardì presidiano le finestre e tengono sotto controllo il portone per scoprire il misterioso “scrittore”.

I protagonisti hanno pensato a tutto e a tutti, ma non a qualcuno che è stato cacciato da quel palazzo per la lingua e la cultura diversa. Chi è? Sarà forse lui o lei il colpevole?

“Il gatto Mardì e le parole misteriose” scritto da Luisa Accati, illustrato da Nicoletta Costa e pubblicato nella collana Prime Letture della Emme Edizioni è una storia semplice, ricca di contenuti educativi e perfetta per le prime letture d’estate.