Dal 2 al 4 settembre arriva la XIII edizione del Festival della Mente, pensatori e scrittori a confronto

festival sarzana_2016SARZANA (SP) –  Da venerdì 2 a domenica 4 settembre 2016 si svolgerà a Sarzana la XIII edizione del Festival della Mente, il primo festival in Europa dedicato alla creatività e ai processi creativi. Filo conduttore dell’edizione 2016 è lo spazio, attraverso cui si indagheranno i più importanti temi della contemporaneità e del sapere.

Tra i 39 incontri in calendario con pensatori italiani e stranieri, anche momenti dedicati alla letteratura con tanti scrittori.

Quel luogo chiamato “casa”, venerdì 2 settembre alle ore 19. Che cosa oggi possiamo chiamare casa? Dov’è il posto in cui riconosciamo le nostre radici, a cui sentiamo di appartenere? Jonathan Safran Foer cercherà di rispondere a questi interrogativi in una conversazione con il giornalista Ranieri Polese. In uscita a fine agosto per Guanda “Eccomi”, il suo terzo romanzo.
“Nei deserti americani: viaggio nell’immaginario del XX secolo” (sabato 3 settembre, ore 11.30) incontro moderato dal giornalista Michele Lupi, il fotografo Ramak Fazel e lo scrittore Giorgio Vasta ripercorreranno gli ottomila chilometri di un viaggio attraverso California, Arizona, Nevada, Texas e Louisiana: luce accecante, polvere, ghost town e altre reliquie dell’abbandono per un ritratto dell’America di oggi.

In uscita il primo settembre per Quodlibet Humboldt Absolutely Nothing – Storie e sparizioni nei deserti americani, scritto da Giorgio Vasta con fotografie di Ramak Fazel.

La scuola è un’idea di mondo, domenica 4 settembre alle ore 10 i due scrittori e insegnanti Marco Balzano e Christian Raimo rifletteranno insieme sul ruolo della scuola e su come letteratura, storia, filosofia siano ancora quei luoghi dove ambire a trasformare la conoscenza del mondo in un altrove.
Nella trilogia “Spazio della parola” (venerdì 2 settembre alle ore 19.15), “Spazio dell’assenza” (sabato 3 settembre alle ore 19.15) e “Spazio del sogno” (domenica 4 alle ore 19.15), Matteo Nucci ci condurrà attraverso le diverse dimensioni dello spazio e ripercorrerà la storia dei personaggi omerici di Elena e Odisseo, Patroclo e Andromaca e Penelope e Achille, a cui darà voce l’attrice Valentina Carnelutti.
Nel ricco palinsesto del festival incontreremo anche il romanziere Bruno Arpaia insieme allo scrittore e giornalista Alessandro Zaccuri (in uscita da Marsilio il suo romanzo Lo spregio) che dialogheranno su “La memoria dello spazio. Le macerie del clima e la pattumiera di casa”, mentre Chiara Valerio, matematica e scrittrice (di cui esce a fine agosto per Einaudi Storia umana della matematica), svelerà come la matematica racconta il mondo in “Altre mappe, altri mondi. Rappresentazioni dello spazio” con il fisico Claudio Bartocci.
I protagonisti
Simona Argentieri con Stefano Gastaldi e Matteo Nucci Giovanna Montinari; Alessandro Barbero; Marco Belpoliti; Giovanni Bignami; Paolo Boccara con Paola Carbone e Giuseppe Riefolo; Attilio Brilli; Massimiano Bucchi; Gabriella Caramore; Dominique Cardon; Giuseppe Cederna; Paolo Cornaglia Ferraris con Giorgio Gazzolo, Nicola Gomirato, Gianvito Martino, Luca Pani ed Enrico Valtellina; Alessandro Dal Lago con Serena Giordano ed Ex Voto; Giampiero Dalla Zuanna; Igudesman & Joo; Lamberto Maffei; Valerio Magrelli con Andrea Gentile; Nada Malanima con Fausto Mesolella; Alberto Mantovani; Marco Martinelli; Piergiorgio Odifreddi; Anna Ottani Cavina; Giacomo Rizzolatti con Antonio Gnoli; Paolo Rumiz con Alessandro Scillitani; Chiara Saraceno; Silvio Soldini con Alberto Casiraghy e Josef Weiss; Riccardo Staglianò; Guido Tonelli; Cino Zucchi con Aldo Colonetti.

 

Guarda QUI il Programma completo della manifestazione

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.