Tutti pazzi… per le stelle

Agnese Cerroni

Roma – Gli italiani, depressi per la congiuntura negativa di spread alle stelle e recessione all’orizzonte, si rifanno con le promesse ben auguranti degli astri. Così, nonostante la crisi economica, in edicola e libreria i tomi dei guru dell’astrologia sono andati a ruba: da Branko a Paolo Fox, da Astra a Rob Brezsny, in tanti sbirciano tra le profezie sperando di trovare qualche buona notizia.

Tutti pazzi per l’oroscopo quindi.Ma cosa avevano previsto gli oroscopi a Capodanno 2011? Tanta salute, prosperità, ricchezza e fortuna per tutti. E’ questo che abbiamo bisogno di sentirci dire? Anche se non è vero? Perché oroscopo, alla fine dell’anno, fa rima con “speranza”. Speranza nell’anno che verrà, speranza di essere assunti con un contratto a tempo indeterminato, di non essere più solo dei lavoratori precari, di innamorarci, di trovare l’uomo giusto, di sposarci, di avere dei figli.

E allora ci verranno in aiuto Paolo Fox, Branko e, come ogni anno, verranno rispolverate le profezie di Nostradamus e confutate le apocalittiche previsioni dei Maya che fanno del 21 dicembre 2012 l’ultimo giorno di vita sulla Terra.

Attesi e ormai punti di riferimento imprescindibili per chi è appassionato di astrologia, arrivano «L’oroscopo 2012» di Paolo Fox (Cairo, pag. 262, euro 15) e il «Calendario astrologico 2012» di Branko (Mondadori, pag. 200, euro 10).Come nelle sue trasmissioni televisive, Paolo Fox tranquillizza e fa riflettere, segnala le criticità e i punti di forza, non prendendosi mai troppo sul serio e ricordando costantemente ai suoi lettori che le stelle possono aiutare od ostacolare, ma artefici del nostro destino rimaniamo sempre noi.

Ma perché gli astrologi hanno tanto successo? Perché ascoltiamo le loro previsioni e acquistiamo i loro libri?
La ragione, secondo Claudio Sabelli Fioretti, l’autore del salace “antioroscopo” Stelle Bastarde e noto giornalista delle principali testate italiane, è una sola: “l’astrologia è una truffa, per poveri di spirito, gli astri se ne fregano di noi. Gli astrologi nel migliore dei casi sono degli abili psicologi che captano dai nostri sguardi l’ispirazione per parlarci di noi stessi. E poi sono degli adulatori”. Insomma, è arrivato il momento di dire basta a questa ipocrisia dilagante, di smascherare questo impero della menzogna e chiarire una volta per tutte come stanno veramente le cose: gli oroscopi sono stupendi, ma la vita fa schifo.

 

Dal più affascinante, ironico e preparato astrologo italiano Marco Pesatori ecco un volume che, oltre a essere un repertorio di piccole previsioni e suggerimenti per il 2012 segno per segno, come si conviene, è anche una lettura piacevole e divertente, densa di citazioni e suggerimenti che nulla hanno a che vedere con un’arte divinatoria spesso raffazzonata: 2012. Visioni e previsioni sul nuovo anno. Segno per segno (Feltrinelli, pag. 304, euro 14).

Un paragrafo originalissimo merita una citazione a sé: Se il mondo finiscese si avvererà la profezia dei maya voi come affronterete questo fastidioso imprevisto?
E allora eccoci lì a leggere gli oroscopi per segnare le cose più belle, per farci qualche risata o per sorridere credendoci almeno un po’…

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.