FOOD&BOOK, La cultura del cibo, il cibo nella cultura

L’ottava edizione si veste di fiori e vini rosati

Giulia Siena
MONTECATINI
– Ottava edizione per il festival Food&Book, evento organizzato da Agra Editrice Srl in collaborazione con il mensile Leggere:tutti. Dal 13 al 15 maggio le Terme Tettuccio di Montecatini Terme fanno da cornice all’attesissima edizione 2022 di Food&Book – La cultura del cibo, il cibo nella cultura che si è caratterizzata, fin dalla prima edizione, nell’incontro tra scrittura e cucina; autori che nei loro libri raccontano il cibo e chef che il cibo lo raccontano, oltre che nel piatto, in libri spesso di successo.

Continua

Il Maggio dei Libri, torna a Ivrea la XII edizione

Oltre un mese di eventi per la campagna del Centro per il libro e la lettura

IVREA – Quella straordinaria macchina del tempo che è la lettura, capace di trasportare in ogni quando e in ogni dove, è pronta: la partenza è sabato 23 aprile alle 11 al Teatro Giacosa di Ivrea, Capitale italiana del libro 2022. Da qui, infatti, si comincia a Leggere al futuro, con l’evento inaugurale della dodicesima edizione de Il Maggio dei Libri, la campagna del Centro per il libro e la lettura che fino al 31 maggio invita a realizzare iniziative ispirate al tema istituzionale ContemporaneaMente. Leggere per comprendere.

Continua

Appuntamenti: Tribùk, si parla di libri

Ad Abano Terme tre giorni di incontri tra editori e librai

PADOVA – Dal 27 al 30 marzo 2022 l’Hotel Plaza di Abano Terme torna ad ospitare Tribùk, l’iniziativa di incontro diretto tra editori e librai. Parlare di libri, infatti, è una necessità e Tribùk coglie quest’occasione di incontro e confronto per raccontare i libri lasciando dialogare 43 editori con 115 librerie.
Tribùk è un’Associazione Culturale fondata nel 2016 da 8 professionisti con diverse esperienze nel mondo dell’editoria italiana: Marco Cassini, Gianluca Catalano, Sandro Ferri, Giorgio Gizzi, Ester Hueting, Simona Olivito, Enrico Quaglia e Piero Rocchi. Nel 2021 Marco Cassini, Giorgio Gizzi e Piero Rocchi sono usciti dall’associazione culturale, e sono entrate a farne parte Martina Perseli ed Emanuela Rapetti.

Continua

Eventi: Modena BUK Festival riapre le porte

XIV edizione della kermesse dedicata all’editoria “artigiana” nel mondo che cambia

La piccola e media editoria torna in presenza, finalmente, a tu per tu con i lettori: Modena BUK Festival è in programma sabato 19 e domenica 20 giugno: ancora una volta la kermesse, diretta da Francesco Zarzana e promossa da ProgettArte con il sostegno di Bper Banca e CNA si confermerà cuore pulsante della piccola e media editoria italiana.

Continua

10 Libri del cambiamento

Nuova stagione, nuove letture!

L’arrivo imminente di una nuova stagione porta con sé il cambiamento; quel cambiamento così atteso e desiderato nonostante la fissità del tempo che viviamo. Quali letture potrebbero accompagnarci in questa transizione verso un nuovo periodo dell’anno? Quali libri racchiudono – in maniera espressa o solo come chiave di lettura soggettiva – la voglia, l’esigenza o la storia di una trasformazione?

Continua

Bookabook, racconti per aria

Lombini e Tadiello: arriva “Apriti cielo!”

Daniela Distefano
CATANIA
– Da oltre venti anni sorvolano i cieli a bordo della compagnia aerea al servizio di Sua Maestà. Si chiamano Franco Lombini e Mario Tadiello, due steward italiani. Oltre la professione, sono stati rapiti da una fulminea passione per la scrittura, arricchita da una vena di impareggiabile umorismo british. E il risultato è un libro dal bel titolo, Apriti cielo!, una raccolta di cinquanta storie di volo, che i due autori definiscono, con sagacia “Confessioni minime di due steward al servizio di Sua Maestà”. Il libro viene presentato in una modalità innovativa, per i tipi di Bookabook, una nuova casa editrice milanese che coniuga l’innovazione del crowdpublishing alle tecniche dell’editoria tradizionale.

Continua

Youtube: Tra carta e pellicola, venite con noi per scoprire”La paura non può dormire”

Giulia Siena
PARMA
Herta Muller nasce nel 1953 in un villaggio di lingua tedesca al confine tra Serbia, Romania e Ungheria. Esordisce nel 1982, ma è il 1987 quando è costretta a emigrare a Berlino, dove tuttora vive. Il mondo la conosce – più approfonditamente – dal 2009 quando vince il Premio Nobel per la Letteratura.
La paura non può dormire. Riflessioni sulla violenza del secolo scorso (Feltrinelli) è il libro con il quale diamo avvio al sodalizio tra letteratura e cinema nella nostra rubrica Tra carta e pellicola, nata dalla collaborazione di Giulia Siena e Cristiano Bacchieri per il nostro canale Youtube.

Continua

Il Seme Bianco: “Il quaderno del fato” di Edoardo Guerrini

Daniela Distefano
CATANIA
– Franco è rappresentante di apparecchiature mediche, ha una moglie che adora ma che non sa valorizzare, e una passione per i viaggi, per l’esotismo, con molta inclinazione spontanea verso l’ignoto, i rischi, la pericolosità. Franco ha dei vicini di “pianerottolo” speciali, Adil ( ingegnere) e Ayisha, residenti a Torino da una vita, e genitori di Ahmed e Jamila. I destini di questi personaggi piuttosto ordinari si intrecciano ad un certo punto. Ed Edoardo Guerrini, autore di questo ficcante romanzo – Il quaderno del fato (Il Seme Bianco), – pare essersi divertito un mondo a descriverne le debolezze, le modalità con le quali si prodigano a svelare un enigma forse cruciale per l’umanità.

Continua

Sjoerd Kuyper, “Hotel Grande A”: la voce di chi cresce

Giulia Siena
PARMA
Hotel Grande A. A come amore, affetti, avventura, A come una parola ancora tutta da scrivere. Eppure le lettere dell’insegna di questa struttura turistica sulle spiagge del Mare del Nord dovrebbero rimandare alla tranquillità e all’ozio, ma anch’esse, come Kos e la sua famiglia, stanno vivendo un momento difficile. Kos, il personaggio della penna di Sjoerd Kuyper – celebre e pluripremiato scrittore olandese -, ha vinto il campionato e ha buone possibilità di sfondare nel calcio, ma suo padre ha appena avuto un infarto.

Continua

“Scrivere per Amore”, da Premio Letterario a Festival per celebrare l’amore per i libri

VERONA – L’amore vissuto e quello virtuale, l’amore platonico, quello sentimentale e quello carnale, la passione, l’innamoramento e la follia amorosa, l’amore coniugale e il dramma familiare: da 23 edizioni il Premio letterario internazionale Scrivere per Amore racconta a Verona la forza e la complessità del legame amoroso nella città dell’amore, Verona. Il premio è ideato e promosso dal Club di Giulietta che da anni cura il mito shakespeariano e il fenomeno epistolare delle lettere a Giulietta: «Proprio qui, dove da sempre si narra la storia degli amanti più famosi della letteratura – afferma la presidente Giovanna Tamassia – nasce un festival dedicato alla scrittura per amore nelle sue più varie declinazioni». Uno slancio che si è rafforzato incrociando il percorso con Fondazione Pordenonelegge che negli ultimi anni ha alimentato di ulteriori contenuti l’indagine appassionata intorno al tema amoroso.

Continua