Ramos Day, edizione dedicata all’imprevedibile

Circuito Cleio celebra l’illustratore belga Mario Ramos

Edizione speciale per il Ramos Day, l’evento – ormai consueto – per ricordare e celebrare il grande illustratore belga Mario Ramos. Il Ramos Day è un progetto organizzato e promosso da Babalibri e Circuito Cleio, in collaborazione con BookDealer e Rivista Andersen. Quella del 2021 sarà un’edizione speciale, per la prima volta integralmente online, che come sempre coinvolgerà decine di librerie specializzate per ragazzi in tutta Italia. 

Continua

Appuntamenti: autori ai Frigoriferi Milanesi

Milano è Writers, nona edizione del festival che quest’anno sbarca sul web

Dal 5 al 7 febbraio 2021 torna Writers, il festival letterario giunto quest’anno alla nona edizione. Gli scrittori (si) raccontano in un’inedita versione streaming, senza pubblico, trasmessa dagli spazi dei Frigoriferi Milanesi.

Il tema di quest’anno – Le parole dal sottosuolo – voleva essere un omaggio a Dostoevskij e all’Inferno di Dante. Ci siamo ritrovati invece a dar voce anche alla condizione di spaesamento e disagio che tutti stiamo vivendo. La letteratura, il teatro, la musica, l’arte e il cinema sono oggi costretti in un sottosuolo dal quale sembra difficile riemergere.

Continua

#LibriLiberaTutt*, la cultura della diversità

Colleferro, associazioni in campo contro le discriminazioni

COLLEFERRO – Cultura dell’odio, violenza di genere, razzismo, sessismo, discriminazioni. Sono questi i temi che ogni giorno coinvolgono migliaia di persone e che è sempre più necessario affrontare soprattutto nelle scuole, nelle famiglie e nelle comunità.
E.D.I. e SCoSSE, in collaborazione con il Comune di Colleferro, vogliono affrontarli attraverso una campagna di sensibilizzazione nazionale che parta dai libri e dalla loro narrazione: #LibriLiberaTutt*.

Continua

Appuntamenti: a Modena tornano i libri

BUK Festival, nel week-end la XIII edizione

MODENA – Riparte in presenza Modena BUK Festival, la storica kermesse della piccola e media editoria nazionale che era attesa in primavera e dopo la sospensione per il lockdown pandemico sarà in cartellone da venerdì 16 a domenica 18 ottobre, nel Laboratorio Aperto di Modena per la sua tredicesima edizione che ospita una cinquantina di case editrici indipendenti di tutta Italia e proporrà una trentina di incontri aperti al pubblico.

Continua

Appuntamenti: dal 25 settembre al via il festival della scienza e delle curiosità

Padova: CICAP Fest 2020, quanto la pandemia influirà sul nostro futuro

PADOVA – La terza edizione del CICAP Fest, il Festival della scienza e della curiosità, inaugurerà in live streaming venerdì 25 settembre alle ore 20.30, in diretta dall’Auditorium dell’Orto Botanico di Padova. L’edizione di quest’anno, “La sfida è adesso. Ri-partire con la scienza affrontando il cambiamento, l’imprevisto e l’improbabile”, si interrogherà – spesso avvalendosi dell’aiuto di un buon libro e del suo autore – su quanto la pandemia impatterà sul nostro futuro. Fondato nel 1989 da Piero Angela e, tra gli altri, da Margherita Hack, Umberto Eco, Rita Levi Montalcini, Carlo Rubbia e Umberto Veronesi, il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze) è un’associazione educativa e pedagogica con sede a Padova, volta a diffondere una mentalità scientifica e a contrastare irrazionalità e superstizione.

Continua

Appuntamenti: Monfalcone per cinque giornate di incontri

GEOgrafie Festival. Scrivere la terra, leggere la terra

MONFALCONE – Il viaggio dell’homo geographicus, dalle sponde dell’Adriatico attraverso il Mediterraneo in uno sguardo rivolto al pianeta, e al contempo nella minuziosa e appassionante attenzione al proprio territorio, alla sua storia frutto del lavorio dell’uomo.
Dal 23 al 27 settembre Monfalcone ospita la seconda edizione di GEOgrafie Festival. Scrivere la terra, leggere la terra, cinque giornate di libri, di voci e di letture, promosso da Comune di Monfalcone e Fondazione Pordenonelegge.

Continua

Eventi: Modena, regno della fiaba

Dall’11 al 13 settembre il Festival della Fiaba, narrazioni e idee

MODENA – La fiaba non è solo un genere per intrattenere i bambini. Dall’11 al 13 settembre Modena ospita il Festival della Fiaba, una manifestazione pensata per un pubblico adulto; con lo scopo di approfondire questo genere narrativo attraverso un’indagine intellettuale, antropologica e culturale. Tre giorni di narrazioni in voce semplice, performance, spettacoli, mostre, concerti e tante iniziative dedicate quest’anno al tema della Baba Jaga, ovvero la “Grande Madre”

Continua

Appuntamenti: Bisceglie si veste di libri

XI Edizione del Festival del Libri nel Borgo Antico

BISCEGLIE
REDAZIONE
– Undicesima edizione per il Festival Libri nel Borgo Antico. Dal 27 al 30 agosto Bisceglie, cittadina della costa Nord della Puglia, ospiterà oltre 100 autori: nomi noti del panorama letterario, televisivo e sportivo italiano. Le vie e le piazze del centro storico biscegliese saranno invase da scrittori, amanti della lettura, curiosi: una vera festa della cultura. Tutte le presentazioni si svolgeranno nel pieno rispetto delle disposizioni anti Covid.

Continua

Estate: in Toscana si legge ad alta voce

Leggere: Forte! Estate, bambini e ragazzi insieme con i libri

FIRENZE – Leggere ad alta voce a bambini e ragazzi, magari seduti sotto un albero, con l’operatore che facilita un viaggio fantastico dentro storie e racconti, come parte delle attività dei “centri estivi”: arriva Leggere: Forte! Estate, ‘zone di lettura ad alta voce’ nei centri estivi un modo piacevole di proporre un’esperienza divertente e al contempo di apprendimento nel rispetto di tutte le regole di sicurezza.

Continua

Novità Gabriele Capelli Editore

“Per una fetta di mela secca”, i bambini raccontati da Begoña Feijoó Fariña

Olimpia De Girolamo*
SVIZZERA
– Le date che si fissano sul diario della storia di una nazione, sono determinanti per ricostruirne l’identità, il coraggio civile, il desiderio di non compiere in futuro i medesimi errori. L’11 aprile del 2013 è un giorno non facile per la Storia Svizzera, un giorno in cui bisogna chieder scusa a tutte le vittime di misure coercitive a scopo assistenziale che si sono protratte almeno fino al 1981. Fino a quell’anno, infatti, poteva accadere che un bambino fosse strappato alla famiglia per varie ragioni, perché si trattava di famiglie povere, monoparentali, o appartenenti a etnie giudicate non degne dell’educazione dei figli.

Continua