Pino D’Alfonso e “Foresta tacita”: sinergia tra arte e poesia

Foresta tacitaMILANO – Sarà presentato stasera a partire dalle 20:30 presso il Circolo ARCI Fuorirotta Treviglio (Bergamo) “Foresta tacita”, il nuovo libro edito dall’Associazione La Biblioteca dei Libri perduti (nella collana “I Multipli”), che raccoglie i componimenti di Pino D’Alfonso, poeta e artista nato nel 1942 e scomparso nel 2013. Il volume, concepito dallo stesso autore e al quale lavorò nell’ultimo periodo, è stato reso possibile grazie alla famiglia dell’artista e al volere della vedova, Simona Anna Paracchini, custode dell’archivio del poeta.
La poesia di Pino D’Alfonso sorprende per la sua unicità, per la dimensione – anche spaziale – che si conquista sul foglio bianco, seminandolo di parole salmodianti e che consegnano suggestioni e fascinazioni uniche per ogni lettore. Affascinante anche la sinergia tra arte e parola, tipica della poetica di Pino D’Alfonso, che ha consegnato un nuovo significato ai suoi significanti anche tramite un potente vettore immaginifico: “Queste opere, proposte nell’appendice di Foresta tacita e rimaste purtroppo inedite fino a oggi, non costituiscono solo la summa di differenti tradizioni artistiche, ma sono forse l’espressione più potente della poetica di Pino D’Alfonso. Se da un lato, in effetti, esse rimacinano le sperimentazioni avanguardistiche passate, dal collage cubo-futurista ai ready-made duchampiani fino agli assemblaggi di elementi del quotidiano, cari al Nouveau Réalisme, dall’altro esprimono un’intimità quasi devastante” (Silvia Colombo).
Proprio i materiali poetici realizzati negli anni dall’artista, immortalati dal fotografo Paolo Battistella, saranno esposti durante la presentazione al Circolo ARCI, ad accompagnare idealmente questo omaggio a una figura di artista a tratti dimenticato. Il volume “Foresta tacita”, disponibile anche sul sito dell’Associazione, è accompagnato da una prefazione di Silvia Colombo, storica dell’arte contemporanea e fondatrice della rivista Nèura Magazine, e da una nota di Dome Bulfaro. La serata di presentazione prevederà anche un reading di Damiano Grasselli e un poetry slam, a cura della LIPS valido per la qualificazione ai campionati nazionali. ChronicaLibri seguirà per voi l’evento in media partnership.

Informazioni su Giulio Gasperini

Laureato in italianistica (e come potrebbe altrimenti), perdutamente amante dei libri, vive circondato da copertine e costole d’ogni forma, dimensione e colore (perché pensa, a ragione, che faccian anche arredamento!). Compratore compulsivo, raffinato segugio di remainders e bancarelle da ipersconti (per perenne carenza di fondi e per passione vintage), adora perdersi soprattutto nei romanzi e nei libri di viaggio: gli orizzonti e i limes gli son sempre andati stretti. Sorvola sui dati anagrafici, ma ci tiene a sottolinare come provenga dall’angolo di mondo più delizioso e straordiario: la Toscana, ovviamente. Per adesso vive tra i 2722 dello Zerbion, i 3486 del Ruitor e i vigneti più alti d’Europa.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.