Speciale San Valentino: “D’amore e altre tempeste”, la graphic novel sul sentimento che nasce

Giulia Siena
PARMA “E’ come un’enorme, stupenda bolla di sapone. O un uovo di uccello con un guscio sottile sottile che non si può toccare, altrimenti si rompe”. L’amore è un sentimento sconvolgente e improvviso, e quando arriva cambia tutto. La prima volta che fa capolino nella nostra vita, spesso durante gli anni dell’adolescenza, arriva a scombussolarci quando già i tanti cambiamenti del nostro corpo ci mettono alla prova. Viola , e non solo lei, vive questo doppio cambiamento. Storm – così soprannominato perché suona la batteria come una tempesta – ha lo stesso problema: sta cominciando a conoscere il proprio corpo e deve imparare a tradurre i segnali che il proprio cuore gli invia. Sono nella stessa classe, si piacciono ma non sanno come dirselo. Storm è incuriosito e attratto da Viola, quella ragazza che da qualche giorno lo fissa assorta. Qualcosa nei due avviene e ognuno, a proprio modo, vive queste evoluzioni dovendo combattere e domare gli ormoni, il cuore e la paura. Annette Herzog, tedesca trapiantata in Danimarca, è l’autrice di D’amore e altre tempeste, la graphic novel edita da Sinnos dedicata al sentimento più chiacchierato e desiderato. La Herzog in questo duplice libro – che raccoglie il punto di vista della ragazza e quello del ragazzo – riesce a raccontare in maniera delicata, ironica e approfondita l’amore e le sue evoluzioni. Oltre al batticuore e alle prime diffidenze, l’autrice dedica spazio al desiderio e alla sessualità sviluppati – grazie al supporto illustrativo di Katrine Clante – con spontaneità e chiarezza. Viola, sullo sfondo della Danimarca moderna, mette alla prova il proprio sentimento: si fa domande, cerca risposte, ascolta i propri cambiamenti e vuole esplorare il desiderio.

Dall’altra parte – con i disegni di Rasmus Bregnhøi – l’autrice indaga le incertezze amorose di Storm: dalle prime pulsioni per le ragazze ai crescenti dubbi riguardo al proprio corpo e alle proprie capacità amorose. Attraverso un viaggio nei secoli (simpatico il simposio di saggi che discutono d’amore con Storm e le eroine che elargiscono suggerimenti a Viola) l’amore viene esplorato e scandagliato, senza tabù o limiti passando dalle citazioni poetiche ai tanti input che il web propone ai giovani di oggi. Sono proprio questi ultimi, infatti, protagonisti e destinatari di questo progetto editoriale fortemente voluto dalla casa editrice romana perché, in questo mondo di disillusione e incertezze, l’amore rimanga come àncora nelle grandi bufere della vita.

Informazioni su Giulia Siena

Direttore. Per gli amici: il direttore di ChrL. Pugliese del nord, si trasferisce a Roma per seguire i libri e qui rimane occupandosi di organizzazione di eventi e giornalismo declinato in modo culturale e in salsa enogastronomica. Fugge, poi, nella Food Valley dove continua a rincorrere le sue passioni. Per ChrL legge tutto ma, come qualcuno disse: "alle volte soffre un po' di razzismo culturale" perché ama in modo spasmodico il Neorealismo italiano e i libri per ragazzi. Nel 2005 fonda la rubrica di Letteratura di Chronica.it , una "vetrina critica" per la piccola e media editoria. Dopo questa esperienza e il buon successo ottenuto, il 10 novembre 2010 nasce ChronicaLibri, un giornale vero e proprio tutto dedicato ai libri e alle letterature, con occhio particolare all'editoria indipendente. Uno spazio libero da vincoli modaioli, politici e pubblicitari. www.giuliasiena.com
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.