“Come un libro aperto” per entrare nella vita di venti grandi autori

Giulia Siena
PARMA
“La vita è davvero una strada a senso unico. Qualunque cosa avvenga, bisogna superarla”. Agatha Christie
Quante volte abbiamo desiderato incontrare i nostri autori del cuore? Quante volte abbiamo immaginato di porre loro delle domande riguardo alla loro scrittura, alla loro vita, al loro tempo? Miriam Tritto realizza questo piccolo desiderio con Come un libro aperto (Hop! Edizioni) in cui comincia un viaggio onirico alla scoperta di venti grandi autori della letteratura internazionale.

L’idea è quella di entrare, attraverso interviste impossibili, in quel mondo immaginato e anelato in cui questi artisti sono stati istrioni e leader, osservatori e perfetti comunicatori. I libri di questi grandi autori non sono altro, infatti, che strumento per raccontarsi e per diventare, anch’essi, libri. L’idea, pertanto, è proprio quella di guardare a Calvino, Austen, Hugo,Borges, Hesse, Woolf e gli altri come a libri aperti. Oltre alle parole, misurate, poetiche e perfette, sono le immagini a parlare: ogni “libro/personaggio” si chiude con una carta di identità e ritratti in grafite, una tecnica che attraverso il chiaroscuro favorisce l’inganno ottico e gli autori vengono svelati nella loro intensa complessità.

Idea di felicità, la determinazione, la bellezza, l’essere temerario, la distopia: sono alcune delle tante tematiche che si intrecciano nelle vite straordinarie qui raccontate e riviste.

“Il bisogno di letteratura dovrà puntare sulla massima concentrazione della poesia e del pensiero”. Italo Calvino

Informazioni su Giulia Siena

Direttore. Per gli amici: il direttore di ChrL. Pugliese del nord, si trasferisce a Roma per seguire i libri e qui rimane occupandosi di organizzazione di eventi e giornalismo declinato in modo culturale e in salsa enogastronomica. Fugge, poi, nella Food Valley dove continua a rincorrere le sue passioni. Per ChrL legge tutto ma, come qualcuno disse: "alle volte soffre un po' di razzismo culturale" perché ama in modo spasmodico il Neorealismo italiano e i libri per ragazzi. Nel 2005 fonda la rubrica di Letteratura di Chronica.it , una "vetrina critica" per la piccola e media editoria. Dopo questa esperienza e il buon successo ottenuto, il 10 novembre 2010 nasce ChronicaLibri, un giornale vero e proprio tutto dedicato ai libri e alle letterature, con occhio particolare all'editoria indipendente. Uno spazio libero da vincoli modaioli, politici e pubblicitari. www.giuliasiena.com
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.