Interviste: L’angolo retto, da sogno a libreria indipendente

Giulia Siena
LOCOROTONDO
– Locorotondo si erge fiera su una collina; la città – illuminata da una luce intensa – si guarda attorno, tra viti e trulli. La sua è una storia antica, una di quelle che affascina i turisti e rende fieri i residenti. Locorotondo rappresenta quella Puglia che non è mai morta, che non è mai appassita, anzi, ha trovato la forza di evolvere e fiorire. Ci troviamo in territorio di Bari, al confine con le province di Brindisi e Taranto, qui la cultura ha ancora vita, qui non ha mai smesso di alimentare i sogni di coloro che ancora credono nel proprio territorio e nelle proprie capacità. Qui, nella sua amata Locorotondo, il giovane imprenditore Paolo Giacovelli (nella foto in basso) ha dato vita alla Giacovelli Editore e nel 2017 alla Libreria L’angolo retto. Vediamo come è nato questo progetto.

Cos’è e come nasce il progetto della Libreria L’Angolo Retto?
L’Angolo Retto nasce dalla mia passione per la lettura, fin da piccolo sognavo che un giorno avrei aperto una libreria tutta mia qui a Locorotondo. La immaginavo in pieno centro storico, magari vicino ad una bellissima piazza, sarebbe stata perfetta nei pressi di Piazza Vittorio Emanuele II, uno dei miei posti preferiti. La immaginavo con un doppio ingresso come tutti i mondi fantastici, con una sala caffetteria dove chiunque poteva sedersi, leggere un libro sorseggiando un caffè, una tazza di te, ma soprattutto poteva conversare, rilassarsi e fare due chiacchiere sulla bellezza del nostro paese. La immaginavo sommersa da tantissimi libri: dai gialli alla narrativa per bambini, dai fumetti ai graphic novel, dai grandi classici all’ultima chicca uscita l’altro ieri. La immaginavo profumata di carta, della stessa fragranza di cui sono fatte le parole, capace di curare gli spiriti più inquieti, una specie di farmacia per l’anima.
I libri mi hanno insegnato che i sogni e quello che noi immaginiamo a volte, diventano realtà. Questo è il suo terzo anno di vita.

Come scegliete i vostri libri?
La nostra libreria contiene libri che contengono frasi, che contengono parole che formano idee, sguardi sul mondo e nuove prospettive. Da noi trovi libri scelti con molta cura e attenzione sia per i più piccini e sia per gli adulti. Dai grandi classici della letteratura italiana e straniera alla narrativa, dalla saggistica ai graphic novel. Tra i nostri scaffali puoi trovare anche diversi titoli di editori indipendenti e una ricca esposizione di prodotti ecosostenibili legati al mondo della cartolibreria. L’Angolo retto è una libreria indipendente e sempre lo sarà questo vuol dire un’unica cosa al suo interno non troverete mai libri che inneggiano all’odio, al razzismo, alla discriminazione, perché ogni titolo è scelto da noi e noi non siamo asserviti a nessuna logica commerciale.

Investire nella cultura è una sfida coraggiosa: oggi perché un giovane dovrebbe scommettere sui libri e aprire una libreria?
“A me piace il profumo della carta, quello delle parole e mi piace il suono delle frasi lette a bassa voce. Mi piacciono i libri, ho anche una casa editrice, la Giacovelli Editore, una delle più belle esperienze della mia vita è proprio quella di aver fondato una casa editrice indipendente, lontana dalle logiche di mercato e dei gusti di qualche critico che nonostante tutto legge solo ed esclusivamente i libri della sua cerchia. Quando scrissi il mio primo libro “Il mio punto di vista” e poi “Soffio”, ho pensato che sarebbe stato bello offrire una piazza a chi per timore e per inesperienza voleva essere letto, scoperto, da quel momento la scelta di creare una casa editrice e una libreria indipendente non poteva essere che ovvia”.

Cosa significa essere una libreria indipendente nella provincia italiana?
Sacrificio, Passione e Amore incondizionato verso la cultura. È difficile portare avanti un sogno basato su qualcosa che la maggior parte delle persone pensa sia inutile, come i libri. Purtroppo la verità è questa siamo un paese che legge poco o per niente e risultati di questa situazione li vediamo tutti i giorni, razzismo, odio e ignoranza. Se le persone leggessero staremmo a parlare di altro, a scrivere di cose nuove e vivremmo meglio.
Ogni mese tocca pagare la fatture, pagare libri, affitto, utenze e diventa difficile se oltre a combattere l’ignoranza devi combattere colossi come Amazon e Ibs.

La sfida dell’Angolo Retto è anche una sfida sociale: dare vita a una libreria-cafè in provincia. Creare una cosa del genere in una cittadina della Puglia dà una marcia in più al tuo progetto?
Mi piace l’idea di recuperare il concetto di “slow”, della lentezza, del prendersi una pausa tutta per se. Di rallentare, di concedersi del tempo anche se questo ci insegue inesorabilmente. Sorseggiare un caffè, un tè o una tisana all’ombra di un ottimo libro mi rasserena l’anima.

Tre libri da consigliare ai nostri lettori?
Moby Dick di Melville perché prima o poi quella balena la incontrerò anche io; Saltatempo di Benni per possedere un “orobilogio” per controllare il tempo e Factfunnels di Hans Rosling.

Informazioni su Giulia Siena

Direttore. Per gli amici: il direttore di ChrL. Pugliese del nord, si trasferisce a Roma per seguire i libri e qui rimane occupandosi di organizzazione di eventi e giornalismo declinato in modo culturale e in salsa enogastronomica. Fugge, poi, nella Food Valley dove continua a rincorrere le sue passioni. Per ChrL legge tutto ma, come qualcuno disse: "alle volte soffre un po' di razzismo culturale" perché ama in modo spasmodico il Neorealismo italiano e i libri per ragazzi. Nel 2005 fonda la rubrica di Letteratura di Chronica.it , una "vetrina critica" per la piccola e media editoria. Dopo questa esperienza e il buon successo ottenuto, il 10 novembre 2010 nasce ChronicaLibri, un giornale vero e proprio tutto dedicato ai libri e alle letterature, con occhio particolare all'editoria indipendente. Uno spazio libero da vincoli modaioli, politici e pubblicitari. www.giuliasiena.com
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.