Nonna gnocchi, Susie Morgenstern racconta la ribellione dei dieci anni

Pizza, streghe e rivoluzione per un’estate indimenticabile

Giulia Siena
Cosa succede quando un bambino di quasi dieci anni deve trascorrere l’estate con la nonna? Tutto normale! – risponderete voi – ma se il bambino in questione è Confiance e la nonna è nel bel mezzo di un idillio amoroso, la situazione si complica.
Nato dalla penna dell’autrice americana naturalizzata francese Susie Morgenstern, Nonna gnocchi è il nuovo titolo di Biancoenero edizioni corredato dalle illustrazioni di Bruno Zocca.

Confiance, durante questa estate, cel’ha con tutti, a partire da sua madre che, dopo avergli affibiato questo nome alquanto bizzarro (vuol dire “fiducia”, ma è una pesantezza portarlo), lo lascia alla nonna per fuggire a Londra con il nuovo fidanzato; anche la nonna però è alle prese con l’amore. Confiance vive questa decisione degli adulti come una vera e propria punizione, neanche la nonna, però, è entusiasta di trascorrere del tempo con un bambino che si lamenta di tutto per tutto il tempo. Inoltre, il mese di “convivenza forzata” verrà trascorso in Italia, nel borgo ligure in cui Eustachio, il “vecchissimo” fidanzato della nonna, ha una grande casa. Qui cominceranno le avventure di Confiance tra zuppe, pasta fatta in casa e piccoli atti rivoluzionari. Quando a Triora giungerà anche Kitti, la nipote di Eustachio, la vicenda assumerà nuovi contorni: il piccolo protagonista si lascerà trascinare alla scoperta dei borghi delle streghe, in una fuga dal sapore della libertà, in nuovi entusiasmanti progetti. Anche la distanza emotiva con gli adulti sembrerà, a Confiance, meno abbissale di quello che aveva sempre pensato.

Nonna gnocchi è il libro perfetto per l’estate; personaggi determinati, una vicenda ricca di ironia e tante avventure nelle quali buttarsi a capofitto. Non manca, poi, una spolverata di tenerezza a ricordarci quanto siano controversi e bellissimi i dieci anni di ogni bambino.

“Nessuno detesta la propria nonna, Confiance!”
“Non c’è però una legge che dice che la devo amare. Resto a casa dasolo”.
“Vai con tua nonna, punto e basta. Non ho altre soluzioni”.

Informazioni su Giulia Siena

Direttore. Per gli amici: il direttore di ChrL. Pugliese del nord, si trasferisce a Roma per seguire i libri e qui rimane occupandosi di organizzazione di eventi e giornalismo declinato in modo culturale e in salsa enogastronomica. Fugge, poi, nella Food Valley dove continua a rincorrere le sue passioni. Per ChrL legge tutto ma, come qualcuno disse: "alle volte soffre un po' di razzismo culturale" perché ama in modo spasmodico il Neorealismo italiano e i libri per ragazzi. Nel 2005 fonda la rubrica di Letteratura di Chronica.it , una "vetrina critica" per la piccola e media editoria. Dopo questa esperienza e il buon successo ottenuto, il 10 novembre 2010 nasce ChronicaLibri, un giornale vero e proprio tutto dedicato ai libri e alle letterature, con occhio particolare all'editoria indipendente. Uno spazio libero da vincoli modaioli, politici e pubblicitari. www.giuliasiena.com
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.