“Piccoli atei crescono. Davvero una generazione senza Dio?” di Franco Garelli

Il Mulino: religione e attualità

Daniela Distefano
CATANIA
– Ateo-agnostici, indifferenti, credenti: quali sono i rapporti delle nuove generazioni con la religione? In Piccoli atei crescono (Il Mulino), il saggio che contiene brani di intervista, dati, sondaggi, osservazioni puntuali, varie, Franco Garelli si interroga sulla questione se la fede sia un’opzione personale attivabile in ogni momento della vita. Alcuni giovani ritengono che è più facile credere in Dio avendo alle spalle una famiglia religiosamente coinvolta, che coltiva la dimensione spirituale dell’esistenza, nella quale i valori religiosi prendono forma nella vita quotidiana.

Alcuni ragazzi avvertono il bisogno di trascendenza, altri ripongono le loro speranze negli ideali di giustizia sociale o nei barlumi del successo, della carriera, del progresso umano. Una varietà di opinioni, credenze, e lontananza dai valori cristiani. Ma poi la secolarizzazione è una conseguenza solo della nostra epoca? Partiamo dalla base, dall’educazione della religione a scuola: assolve ancora al suo compito di diffondere un messaggio di fede nelle giovani menti plasmate da apparecchi ultra-tecnologici, da libri che parlano di un futuro di prodigiosità terrena e presentando la fede in Dio come qualcosa in via di superamento. D’altro canto gli atei propriamente detti pensano: se Dio esistesse non dilagherebbe il male nel mondo, meglio affidarsi alla scienza e alle conquiste dei diritti umani. In effetti la negazione di Dio e l’indifferenza religiosa tra i giovani sta crescendo sensibilmente, e non è dovuta naturalmente solo a testi di scienza, ma anche al diffondersi di un materialismo che corrode l’anima umana da sempre anelante alla spiritualità. Un saggio non metafisico che però affronta uno dei problemi del nostro tempo, non solo per i ragazzi: la rarefazione interiore che si affida a ideali che non combaciano con la Verità ancora ineffabile.

Franco Garelli


Insegna Sociologia dei processi culturali e Sociologia della religione nell’Università di Torino. Tra i suoi libri con il Mulino «Sfide per la chiesa del nuovo secolo» (2003), «L’Italia cattolica nell’epoca del pluralismo» (2006),«La Chiesa in Italia» (2007) e «Religione all’italiana. L’anima del paese messa a nudo» (2011).

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.