Appuntamenti: autori e fotografi in mostra, fino all’8 dicembre

Colorno Photo Life, scrittori negli obiettivi di Ferdinando Scianna e Carla Cerati

Giulia Siena
PARMA
– Leonardo Sciascia, Italo Calvino, Elio Vittorini, Giorgio Strehler, Jorge Luis Borges, Gabriel Garcìa Màrquez ritratti, negli anni, dagli obiettivi di Carla Cerati e Ferdinando Scianna. Oggi queste fotografie, insieme a immagini di corpi femminili, ritratti familiari, momenti di vita artistica sul palco o sulla scena, compongono le due personali che si snodano nelle sale affrescate della Reggia di Colorno, a pochi chilometri da Parma.

Uno sguardo di donna su volti, corpi, paesaggi di Cerati e Il Ritratto, Sciascia e Borges di Scianna vanno a completare la ricca proposta di ColornoPhotoLife, il festival dedicato all’arte della fotografia, che unisce gli scatti dei grandi autori a quelli dei giovani artisti emergenti. Entrambe le esposizioni – visibili fino all’8 dicembre – sono curate da Sandro Parmiggiani e organizzate in collaborazione con ANTEA. A pochi passi dalla Reggia, invece, nel locale settecentesco dell’Aranciaia, spazio museale del MUPAC di Colorno, a dare voce al contemporaneo sono gli scatti di giovani talenti che raccontano la malattia, la quarantena, il fascino del Po, il baratro delle droghe, la velocità dei cambiamenti. “Crossing the Balkans” di Matteo Placucci; “Anticorpi Bolognesi” di Giulio Di Meo in collaborazione con Stop – piccolo festival indipendente di fotografia; “Ruggine” di Francesca Artoni (vincitrice Colornophotolife 2020), “Della presenza” di Maria Cristina Comparato (vincitrice Portfolio Italia 2020), “Shooting in Sarajevo” di Luigi Ottani, su progetto di Roberta Biagiarelli e Luigi Ottani e “Come in un Bolla” di Gabriele Tartoni.

Il Colorno Photo Life è possibile grazie al patrocinio di Fiaf, Comune di Colorno, Regione Emilia Romagna e Provincia di Parma. È organizzato dal Gruppo Fotografico Color’s Light e ANTEA.

Carla Cerati

(Bergamo, 1926 – Milano, 2016)
Carla Cerati ha iniziato a fotografare alla fine degli anni Cinquanta rivolgendo la sua attenzione ai protagonisti della vita culturale italiana (scrittori e attori) per poi raffigurare le contorsioni dei corpi e dei volti dei pazienti dei manicomi. Numerosi gli scatti in bianco e nero di nudi di donna e paesaggi delle Langhe. Negli anni Carla Cerati ha affiancato all’attività di fotografa anche quella di scrittrice.

Ferdinando Scianna

(Bagheria, 1943)
Ferdinando Scianna, fotografo e scrittore, è membro dell’Agenzia Magnum Photos. La sua passione per la fotografia risale agli anni Sessanta quando racconta per immagini la cultura e le tradizioni della sua regione d’origine, la Sicilia. In questo periodo conosce e diventa amico di Leonardo Sciascia, “angelo paterno e maestro” che seguirà e ritrarrà moltissime volte in giro per l’Europa e soprattutto in Sicilia. Qui, nel 1984, incontrerà Borges divenendo l’autore dei ritratti che troviamo sulle copertine di opere di Borges pubblicate in tutto il mondo.

Informazioni su Giulia Siena

Direttore. Per gli amici: il direttore di ChrL. Pugliese del nord, si trasferisce a Roma per seguire i libri e qui rimane occupandosi di organizzazione di eventi e giornalismo declinato in modo culturale e in salsa enogastronomica. Fugge, poi, nella Food Valley dove continua a rincorrere le sue passioni. Per ChrL legge tutto ma, come qualcuno disse: "alle volte soffre un po' di razzismo culturale" perché ama in modo spasmodico il Neorealismo italiano e i libri per ragazzi. Nel 2005 fonda la rubrica di Letteratura di Chronica.it , una "vetrina critica" per la piccola e media editoria. Dopo questa esperienza e il buon successo ottenuto, il 10 novembre 2010 nasce ChronicaLibri, un giornale vero e proprio tutto dedicato ai libri e alle letterature, con occhio particolare all'editoria indipendente. Uno spazio libero da vincoli modaioli, politici e pubblicitari. www.giuliasiena.com
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.