Tunué: “Per sempre”, una graphic novel per imparare l’amore

Dalla penna di Petricelli e Riccardi un nuovo toccante racconto per parole e immagini

Giulia Siena
PARMA
Assia Petricelli e Sergio Riccardi insieme – parole e immagini – in Per sempre, la graphic novel che è un piccolo e robusto romanzo di formazione. Pubblicato da Tunué (collana Ariel), Per sempre è una storia d’amore e di crescita costellata di scoperte, interrogativi, incertezze e forti legami.

Viola, l’estate dei suoi quindici anni e una vacanza al mare come mai prima d’ora: un villaggio turistico, le sue amiche Valeria e Renata e “due occhi di diamante sotto un ciuffo nero”, ovvero Fabrizio. Le nuotate, il karaoke, il gelato e le chiacchiere al bar: tutto, per Viola, è una nuova esperienza, tutto ruota attorno al batticuore per Fabrizio e alle mille domande attorno all’amore; “ma poi cos’è quest’amore di cui tutti parlano?” Sarà appartenere a qualcuno, sarà quella passione che deve durare tutta la vita, sarà l’altra medaglia della gelosia. Domande e definizioni si affollano nella mente di Viola e, con il passare dei giorni, quella compagnia tanto anelata diventa un rumore di sottofondo che non le basta più. Le titubanze si aggiungono a quel sottile senso di inadeguatezza… già, perché lei non è mai come vorrebbero gli altri, è sempre fuori tempo. E mentre in televisione passano un video dei Blur, gli anni Novanta fanno da sfondo alle fughe della giovane protagonista; via dalle mani insistenti di Fabrizio, via dalle urla dei genitori, via dalle debolezze di quel gruppo di amici che non sembra riuscire a comprenderla. Correndo dalla spiaggia al campeggio si imbatte in Lili e Paola, due donne che si amano con la naturalezza del quotidiano; da loro Viola apprenderà la leggerezza dell’amore, la tenerezza di un amore che tutti chiamano “diverso”. Nelle sue corse tra i vicoli conoscerà Ireneo e troverà sé stessa. Insieme esploreranno il mare, apprezzeranno i silenzi, conosceranno e riconosceranno il proprio corpo. La barca dismessa, tra l’odore di mare e vernice, diventerà il “suo” luogo sicuro, il rifugio per scoprire l’amore con le sue prime carezze.

Per sempre tocca tante tematiche e lo fa con la delicatezza della poesia (tante volte nel testo viene citato Petrarca) e l’irruenza dell’adolescenza. Il sesso, l’ascolto, la morbosità, la prepotenza, la diversità, l’inadeguatezza, la cura, il supporto sono tutte sfumature di quell’amore che a quindici anni si cerca di decifrare e si fa difficoltà a comprendere. Per questo motivo il libro di Petricelli e Riccardi è un libro essenziale, poiché risponde e tranquillizza, emoziona e scuote.

Il vero amore è per sempre: non che dura per l’eternità, ma che lascia un segno talmente profondo da accompagnarci per tutta la vita.

Informazioni su Giulia Siena

Direttore. Per gli amici: il direttore di ChrL. Pugliese del nord, si trasferisce a Roma per seguire i libri e qui rimane occupandosi di organizzazione di eventi e giornalismo declinato in modo culturale e in salsa enogastronomica. Fugge, poi, nella Food Valley dove continua a rincorrere le sue passioni. Per ChrL legge tutto ma, come qualcuno disse: "alle volte soffre un po' di razzismo culturale" perché ama in modo spasmodico il Neorealismo italiano e i libri per ragazzi. Nel 2005 fonda la rubrica di Letteratura di Chronica.it , una "vetrina critica" per la piccola e media editoria. Dopo questa esperienza e il buon successo ottenuto, il 10 novembre 2010 nasce ChronicaLibri, un giornale vero e proprio tutto dedicato ai libri e alle letterature, con occhio particolare all'editoria indipendente. Uno spazio libero da vincoli modaioli, politici e pubblicitari. www.giuliasiena.com
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.