Biancoenero: “La traversata degli animali”, fiaba di libertà

Vincent Cuvellier firma una nuova bellissima storia

Giulia Siena
PARMA
– Immaginate di essere in uno scenario da fiaba con tutti gli ingredienti di una storia universale e completa: un sogno condiviso, il bianco della neve, i suoni della natura e i versi degli animali, l’odore del freddo pungente, le luci della città in lontananza e, di fronte, la strada della libertà. Percorrerla non sarà semplice per questa moderna e incompleta Arca di Noè (o meno belligerante La fattoria degli animali), ma sarà un cammino che varrà la pena percorrere. In libreria da poco meno di una settimana, La traversata degli animali è un bellissimo albo dedicato alla condivisione e alla libertà. Il volume, frutto della penna di Vincent Cuvellier con le illustrazioni di Brice Postma Uzel è targato Biancoenero Edizioni.

Protagonisti di questa storia ad alta leggibilità sono gli animali dello zoo di Mosca che, in una fredda notte d’inverno, decidono di evadere. Capeggiati dall’Orso, intraprendono il viaggio; la strada sarà lastricata di dubbi, difficoltà, incertezze, battibecchi, ma il punto di arrivo è la libertà. Saranno liberi, fuori da gabbie e catene, torneranno ad essere ciò che la loro natura ha deciso: cercheranno il proprio habitat, ascolteranno gli istinti, si procacceranno il cibo. E mentre aumenta il senso di libertà, una leggera insicurezza – quasi una vertigine – si pone nel loro animo. Una piccola grande rivoluzione pacifica che rimette tutti i tasselli al proprio posto. Una storia bellissima per ragionare assieme sulla forza del gruppo, la necessità della libertà e i rischi che si corrono nel perderla e le fatiche per riconquistarla.

Vincent Cuvellier

Nato a Brest, Francia, nel 1969, Vincent Cuvellier è uno dei più importanti autori per ragazzi. Ha scritto il suo primo a 17 anni e da allora non si è mai fermato: ha pubblicato oltre 50 titoli tradotti in più di 15 lingue. Nel 2017 ha vinto il premio Andersen, grazie a La zuppa dell’Orco; il volume è pubblicato in Italia da Biancoenero edizioni, come moltissimi altri titoli dell’autore.

Informazioni su Giulia Siena

Direttore. Per gli amici: il direttore di ChrL. Pugliese del nord, si trasferisce a Roma per seguire i libri e qui rimane occupandosi di organizzazione di eventi e giornalismo declinato in modo culturale e in salsa enogastronomica. Fugge, poi, nella Food Valley dove continua a rincorrere le sue passioni. Per ChrL legge tutto ma, come qualcuno disse: "alle volte soffre un po' di razzismo culturale" perché ama in modo spasmodico il Neorealismo italiano e i libri per ragazzi. Nel 2005 fonda la rubrica di Letteratura di Chronica.it , una "vetrina critica" per la piccola e media editoria. Dopo questa esperienza e il buon successo ottenuto, il 10 novembre 2010 nasce ChronicaLibri, un giornale vero e proprio tutto dedicato ai libri e alle letterature, con occhio particolare all'editoria indipendente. Uno spazio libero da vincoli modaioli, politici e pubblicitari. www.giuliasiena.com
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.