“Il cammino delle parole. Incontri letterari, artistici, enogastronomici”, un viaggio alla scoperta dei luoghi della letteratura

Alessia Sità
ROMA
– Lo storico Palazzo Firenze di Roma riapre le porte in occasione della rassegna dedicata ai Parchi Letterari: l’iniziativa promossa dalla società Dante Alighieri, che si svolgerà tra novembre 2011 e giugno 2012. Una serie di appuntamenti culturali, intitolati “Il cammino delle parole. Incontri letterari, artistici, enogastronomici”, per conoscere gli autori e il proprio legame con la terra: Pier Paolo Pasolini e Ostia, il territorio lucano di Carlo Levi o la Calabria di Franco Costabile, direttamente dalla voce di chi ha avuto l’onore di incontrarli. Grazie al contributo delle Teche Rai, le conferenze saranno arricchite da proiezioni di filmati di repertorio relativi ai temi trattati e non mancheranno esposizioni artistiche. L’intento è quello di suscitare l’interesse e la curiosità del lettore-viaggiatore attraverso i profumi, i sapori e i luoghi d’ispirazione “resi immortali da versi e descrizioni celebri”. Un’occasione imperdibile per scoprire così anche alcuni incantevoli angoli d’Italia: dalla Modica di Salvatore Quasimodo all’amata Catania di Verga. Una panoramica dedicata ai grandi scrittori visti essenzialmente sotto un profilo umano, per rivivere le emozioni e le suggestioni del passato e per capire il rapporto fra identità locale e culturale. Un percorso ideale che unisce sapientemente letteratura, arte ed enogastronomia, mettendo a disposizione del pubblico un cammino letterario variegato. Dall’amore del Carducci per la buona tavola all’Italia di Pasolini, per leggere e rileggere in modo diverso le pagine più amate della letteratura. Infine, ogni appuntamento si concluderà con la degustazione di prodotti tipici provenienti dai territori dei Parchi Letterari.

Programma della manifestazione
23 novembre 2011
I Parchi letterari® Giosue Carducci di Castagneto Carducci (LI)
Giosuè Carducci: Pittore e scultore di immagini e uomini

14 dicembre 2011
I Parchi letterari® Pier Paolo Pasolini di Ostia (RM)
Pier Paolo Pasolini: L’etica del territorio tra natura e città. Elaborazioni pasoliniane sul paesaggio culturale

18 gennaio 2012
I Parchi Letterari® della Basilicata: Carlo Levi di Aliano e Albino Pierro di Tursi (MT)
Carlo Levi, Albino Pierro: Il futuro ha un cuore antico

15 febbraio 2012
I Parchi letterari® Franco Antonicelli di Sordevolo (BI), Villa Cernigliaro
Franco Antonicelli: Pratiche di libertà in tempi di confino

14 marzo 2012
I Parchi letterari® Grazia Deledda di Galtellì (NU)
Grazia Deledda: Fior di Sardegna

18 aprile 2012
I Parchi Letterari® della Sicilia Salvatore Quasimodo a Modica (RG) e Giovanni Verga a Vizzini (CT)
“Viva il vino spumeggiante”: emozioni, immagini e suggestioni di una “terra impareggiabile”

16 maggio 2012
I Parchi letterari® Gabriele D’Annunzio di Anversa degli Abruzzi (AQ)
Gabriele D’Annunzio: Sinfonia d’Abruzzo

30 maggio 2012
I Parchi letterari® Franco Costabile di Lamezia Terme (CZ)
Franco Costabile: Con questo cuore troppo cantastorie

13 giugno 2012
I Parchi letterari® Virgilio di Pomezia e Ardea (RM) e i Trovatori nelle terre dei Malaspina
nell’Oltrepò Pavese (PV)
Il Viaggio e I Parchi Letterari®: da Enea ai Trovatori lungo la via Francigena

Informazioni su Alessia Sità

Laureata in Editoria e Giornalismo, da sempre coltiva l’amore per il teatro, la lettura e la poesia. Passioni che si sono concretate nel gruppo culturale “Il Carro dell’anima”, nato molti anni fa nel suo piccolo e splendido paese. Per lavoro, si interessa anche di televisione, intrattenimento e serie TV. Ama trascorrere il tempo libero andando al cinema o facendo un salto in libreria (adora, infatti, immergersi nella letteratura chic lit e perdersi in tutte le forme che la cultura può assumere). La sua filosofia di vita si ispira essenzialmente a una delle poesie più belle di Emily Dickinson: “Non esiste un vascello veloce come un libro per portarci in terre lontane né corsieri come una pagina di poesie che si impenna questa traversata può farla anche il povero senza oppressione di pedaggio tanto è frugale il carro dell’anima.”
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.