Sinnos, la forza delle immagini

L’incredibile corsa dello sciroppo, un albo fatto di creatività, competizione e amicizia

Giulia Siena
Linee sinuose, colori vividi, tavole fitte, piccoli oggetti e particolarissimi personaggi. Quello che stupisce ne L’incredibile corsa dello sciroppo è il tratto pieno delle immagini, la ricchezza di elementi e l’immensa capacità immaginifica di Charles Dutertre, illustratore francese autore, insieme a Alex Cousseau, del volume pubblicato da Sinnos. La storia intessuta da Cousseau, prolifico autore d’Oltralpe, è un inno all’ironia, all’amicizia e alla creatività.

I fratelli Gluk guidano la Gru dalla vista acuta, Jules d’Espinasse comanda La grande Baraberta, Lolof è dentro una vasca da bagno a motore, Marcel Tuk è prontissimo con il suo Petardo Bagnato, Krakut guida la Mongolfiera della Morte e Antonia Spazzaneve non può abbandonare il suo piede di gesso. Questi simpatici e coloratissimi personaggi, insieme a bassotti, ciclisti, aviatori, ragni e mosconi, sono i protagonisti della gara che, dai piedi di Castelquercia, parte alla volta dell’orizzonte. E’ una tradizione collaudata ma ogni volta, i partecipanti, trovano il modo di aggiungere spettacolo. La partenza è sempre piuttosto confusionaria: abitacoli che si fermano e razzi che si impigliano, lumache che non trainano e candele che si spengono, ma Alarico G, sulla Gazzetta del Sottobosco, riesce sempre a farne una telecronaca perfetta. Durante la gara dello sciroppo succede di tutto, quindi, talmente tanto che non ci si riesce a ricordare dove sia la linea del traguardo.

L’incredibile corsa dello sciroppo è una piacevole narrazione affiancata e arricchita dalle magnifiche illustrazioni di Dutertre; la storia si dipana e accompagna i giovani lettori tra i sentieri del bosco e il rombo dei motori alla scoperta della competizione, dell’amicizia e della determinazione.
Vincere non è l’unico scopo di partecipare a una corsa; si corre per condividere, conoscere, crescere e divertirsi.

Dai 7 anni.

Informazioni su Giulia Siena

Direttore. Per gli amici: il direttore di ChrL. Pugliese del nord, si trasferisce a Roma per seguire i libri e qui rimane occupandosi di organizzazione di eventi e giornalismo declinato in modo culturale e in salsa enogastronomica. Fugge, poi, nella Food Valley dove continua a rincorrere le sue passioni. Per ChrL legge tutto ma, come qualcuno disse: "alle volte soffre un po' di razzismo culturale" perché ama in modo spasmodico il Neorealismo italiano e i libri per ragazzi. Nel 2005 fonda la rubrica di Letteratura di Chronica.it , una "vetrina critica" per la piccola e media editoria. Dopo questa esperienza e il buon successo ottenuto, il 10 novembre 2010 nasce ChronicaLibri, un giornale vero e proprio tutto dedicato ai libri e alle letterature, con occhio particolare all'editoria indipendente. Uno spazio libero da vincoli modaioli, politici e pubblicitari. www.giuliasiena.com
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.