Direttore. Per gli amici: il direttore di ChrL. Pugliese del nord, si trasferisce a Roma per seguire i libri e qui rimane occupandosi di organizzazione di eventi e giornalismo declinato in modo culturale e in salsa enogastronomica. Fugge, poi, nella Food Valley dove continua a rincorrere le sue passioni. Per ChrL legge tutto ma, come qualcuno disse: "alle volte soffre un po' di razzismo culturale" perché ama in modo spasmodico il Neorealismo italiano e i libri per ragazzi. Nel 2005 fonda la rubrica di Letteratura di Chronica.it , una "vetrina critica" per la piccola e media editoria. Dopo questa esperienza e il buon successo ottenuto, il 10 novembre 2010 nasce ChronicaLibri, un giornale vero e proprio tutto dedicato ai libri e alle letterature, con occhio particolare all'editoria indipendente. Uno spazio libero da vincoli modaioli, politici e pubblicitari. www.giuliasiena.com

Umanistili e Una ballerina sulla luna di Elisa Rovesta

Racconti sulle contraddizioni e ossessioni degli umani di oggi

Giulia SienaElisa Rovesta torna alla scrittura con Umanistili e Una ballerina sulla luna, racconti in cui succede un po’ più di niente (NFC Edizioni). Dopo Fatti umani, pubblicato nel 2022 da Il Rio, Umanistili e Una ballerina sulla luna percorre, attraverso una serie di racconti, le contraddizioni e le ossessioni di donne e uomini comuni alle prese con amori, rotture, attese, perdite e nuovi inizi.

L’esserci, la partecipazione, il perdersi, l’ammiccare, il cercarsi per poi nascondersi sono alcuni degli “umanistili”, ovvero quegli atteggiamenti che compongono il puzzle umano che prende vita tra le pagine di questo libro ma che, allo stesso modo, compone anche il quadro della società di oggi. I ruoli sono fluidi, le aspettative labili, le personalità in evoluzione, gli obiettivi in perenne discussione: così assistiamo a valori che si azzerano, dialoghi che non dicono nulla, sguardi che invocano perdono, bisogno perenne di apparire ed immane esigenza d’amore.

Continua

THE 1950s, Storie americane dei grandi fotografi Magnum

14 grandi fotografi per oltre ottanta immagini iconiche: aspettando Winter Jamboree

PARMA – Si apre oggi, sabato 7 ottobre 2023, THE 1950s Storie americane dei grandi fotografi Magnum, la mostra fotografica dedicata alla cultura americana degli anni Cinquanta prodotta e realizzata attraverso una selezione esclusiva di fotografie dell’archivio Magnum Photos a cura del Summer Jamboree. Il progetto espositivo originale, curato da Marco Minuz insieme a Summer Jamboree, raccoglie 82 fotografie di 14 autori e sarà ospitato a Palazzo del Governatore fino al 10 dicembre 2023.

Continua

Anteprima: Una storia di vendette, da domani in libreria

Un collettivo per quindici racconti che percorrono la storia

Giulia Siena – Intrighi, vendette, cospirazioni, ribellioni. Quindici racconti a narrare le grandi vicende che hanno fatto la Storia. Qui la realtà diventa ponte per esplorare, attraverso la creatività degli autori, come il dolore può diventare rimorso, rancore, ritorsione.
Sarà in libreria da domani, martedì 3 ottobre 2023, Una storia di vendette, la nuova raccolta del collettivo Cronache Ribelli. Tanti autori che, dal 2016, sono riuniti in un collettivo e attraverso le piattaforme social hanno creato uno spazio di racconto storico alternativo; al centro delle loro storie e della narrazione ci sono le vicende delle classi popolari, delle minoranze e delle soggettività oppresse. Cronache Ribelli dal 2018 è anche un progetto editoriale che ha all’attivo 16 pubblicazioni, tra queste il nuovissimo Una storia di vendette.

Continua

Viaggio nella musica di Miecio Horszowski, a Parma fino al 30 giugno 2024

In mostra l’ampio archivio che ripercorre 101 anni di vita e 90 anni di carriera dell’enfant prodige della musica

Giulia Siena – Si apre oggi, sabato 30 settembre 2023, Viaggio nella musica di Miecio Horszowski, la mostra che la città di Parma dedica alla figura e alla carriera del celebre pianista polacco. Attraverso documenti originali e inediti tra cui diari, lettere, fotografie, prestigiosi autografi di importanti protagonisti della storia, il percorso espositivo – curato da Federica Biancheri e Cristina Gnudi con il coordinamento di Manuela Calderini – racconta la straordinaria carriera del musicista che suonò nei più grandi teatri europei tra tournée in Italia, Sud America e Stati Uniti.

Continua

Alter Ego Edizioni: Operaprima, l’esordio letterario di Simone Salomoni

Amore, illusione, sensibilità e violenza: un romanzo che è un vortice di sensazioni

Giulia Siena – Una lunga confessione. Operaprima, il romanzo di Simone Salomoni che arriva domani in libreria per Alter Ego Edizioni, appare – fin dalle prime pagine – come una lunga dichiarazione, una disamina, un tentativo di discolpa, un’ammissione di innocenza. A parlare è un pittore quarantenne rifugiatosi a Monghidoro, sull’Appennino bolognese, per la preparazione di una mostra. Vive scalzo, spesso nudo, in una libertà piena, fisica ma soprattutto morale: dopo aver squarciato il velo dell’iprocrisia artistica ed essersi liberato dai dettami della società e dalle aspettative della famiglia, ora asseconda le necessità della sua pittura che con il tempo si è evoluta fino a esplorare nuove tecniche e nuove consistenze.

Continua

Anteprima: a Parma la mostra “Edgar Degas e i suoi amici”

Dal 16 settembre 2023 al 7 gennaio 2024 Palazzo Dalla Rosa Prati apre le porte all’impressionismo

Giulia Siena – Edgar Degas, ma non solo. Disegni, xilografie, litografie e pochoir, acqueforti, libri, heliogravure e sculture in bronzo che raccontano “il meno impressionista fra gli impressionisti”, ovvero Edgar Degas (1834-1917). E poi una finestra importante su coloro che hanno condiviso quella stessa idea estetica del pittore e scultore parigino, padre dell’impressionismo ma che spesso si considerava un “realista indipendente“. Spazio quindi a Morisot, De Nittis, Cassat, Moreau, Renoir, Raffaelli, Manet, Lepic, Guillaumin, Forain, Desboutin e Boldini.

Si apre oggi a Parma Edgar Degas e i suoi amici, la mostra curata da Vincenzo Sanfo e visibile nelle storiche stanze di Palazzo Dalla Rosa Prati (Strada Duomo, 7) fino al 7 gennaio 2024.

Continua

Vera e gli schiavi del terzo millennio: migrazioni e criminalità organizzata

Marietti1820 pubblica il primo romanzo di Carmen Lasorella

Giulia Siena – E’ stata la prima giornalista italiana a ricoprire il ruolo di inviata di guerra per la TV, poi presentatrice di successo, saggista, opinionista e l’anchor-woman che ha segnato gli anni Novanta. Ora Carmen Lasorella torna e lo fa in libreria: Vera e gli schiavi del terzo millennio, il suo primo romanzo, è un concentrato di avvenimenti, colpi di scena e personaggi narrati con un giusto mix di sentimento e forza descrittiva. Pubblicato da Marietti1820, il libro mette al centro le vicende di Vera, attivista di lungo corso che si batte per i diritti dei migranti, schiavi del terzo millennio, spesso presi tra le maglie della criminalità organizzata. In apertura del romanzo incontriamo Vera in una villa affacciata sul mare; Vera è stanca, provata da un matrimonio sbagliato, scalfita nella sua tenacia, logorata da scelte private con un’eco troppo forte da ascoltare.

Continua

“Tina Anselmi. La ragazza della Repubblica”, un cammino lungo un secolo

Celebrare la festa della Repubblica attraverso la lettura

Giulia Siena – Le letture ci portano a scoprire, ci aiutano a onorare, ci spingono a ricordare. Quello che vogliamo fare oggi, infatti, in occasione della giornata del 2 giugno, è ricordare le donne e gli uomini che hanno sorretto l’Italia anche nei momenti più oscuri e difficili. Lo facciamo attraverso Tina Anselmi. La ragazza della Repubblica, il libro di Chiarastella Campanelli, pubblicato da Graphofeel, che ricorda la straordinaria figura della prima donna diventare Ministro della Repubblica Italiana, nel 1976. L’impegno come Ministra, però, non fu per Tina Anselmi né punto di partenza né punto di arrivo della sua lunga carriera politica. Il suo impegno cominciò molto prima, appena sedicenne, nelle campagna che circondavano la sua Castelfranco Veneto quando capì che per cambiare le cose era necessario partecipare.

Continua

Segreti di famiglia: la rocambolesca storia di un furto senza i ladri

Sinnos, è arrivato il nuovo romanzo di Marie-Christophe Ruata-Arn

Giulia Siena – Una torta alle mandorle con tredici candeline. Tutti sono pronti a festeggiare Maria, ma manca Joao. Nonostante “lo sviluppo mentale problematico”, Joao è l’unica persona di quella stramba famiglia che riconosce come “simile” a lei; tra i due c’è un legame fortissimo. Solo Maria riesce a calmare quel “gigante” buono quando qualcosa lo mette in allarme. Allora è quando arriva Joao che si possono cominciare i feteggiamenti, si può mangiare la torta; ma, ad arrivare insieme al ragazzo, c’è anche una misteriosa valigetta nera piena zeppa di soldi. La valigetta diventa subito il segreto da cui prende il nome il nuovo romanzo di Marie-Christophe Ruata-Arn, Segreti di famiglia, tradotto da Federico Appel e pubblicato da Sinnos (come i due precedenti in Italia).

Continua

Arkadia: Corpo a corpo è il nuovo romanzo di Elena Mearini

Gelosia, amore e dolore. Tutto sul ring.

“Non è mai il momento giusto, il tempo è tutto un errore. Qualsiasi cosa tu faccia, in qualche modo e per qualche ragione, sbagli. […] A stento mi reggo in piedi, i suoi occhi mi si scagliano addosso, colpiscono forte e duro, un’alternanza di pugni e pietre. Mi ha guardato per una frazione di secondo, con il terrore di chi per la prima volta vede un uomo o il suo esatto contrario. Non so dire chi tra noi fosse più distante dall’umano. Forse è proprio questo che accade, quando sei a un passo dal morire, oppure a un passo dall’uccidere”.

Elena Mearini torna al romanzo e lo fa con Corpo a corpo (Arkadia), una storia che si sviluppa nell’arco di diciotto ore e che intreccia le brevi vite di due sorelle, Ada e Marta, a quella di Stefano Santi. Stefano è l’insegnante di Marta; è passato a trovarla quando il dolore per la morte di Ada tiene Marta distante da scuola. E’ a letto da giorni, mentre attorno l’assenza della figlia perfetta, adorata, bellissima, divora quel che resta della famiglia. L’unica presenza costante per Marta, in quel vuoto che ha lasciato Ada volando dalla finestra, è il quaderno dalla copertina azzurra nel quale raccoglie le Polaroid scattate dal padre negli anni, nel quale riversa pensieri e segreti.

Continua